A Milano esonda il Seveso, strade allagate, danni e quartieri in tilt

Il Comune: polizia locale sul posto, allagati anche i sottopassi Rubicone e Negrotto. Atm segnala che “Alcune linee stanno cambiando servizio“ dopo il nubifragio

Generico 30 Oct 2023

Risveglio sott’acqua a Milano nei quartieri attraversati dal Seveso, ingrossatosi nelle ultime ore per via delle forti precipitazioni attese su tutta la regione: particolarmente colpita la zona di Niguarda.

Attorno alle 7 via social Palazzo Marino avvertiva che “È in corso l’esondazione del fiume Seveso. ‼️Pattuglie della Polizia locale hanno chiuso le strade allagate. Presenti anche le squadre di Protezione civile. Allagati anche i sottopassi Rubicone e Negrotto.“

L’esondazione del Seveso ha riguardato il quartiere di Niguarda: la polizia locale ha disposto la chiusura di viale Fulvio Testi, importante arteria di accesso al centro città da nord. Bloccato anche viale Sarca, con automobili ferme nel sottopasso.

Le strade allagate, con auto che presentavano l’acqua arrivare fino a coprire abbondantemente le targhe, hanno influiro anche sulla circolazione dei mezzi pubblici: “Alcune linee stanno cambiando servizio dopo l’esondazione del Seveso e il nubifragio della notte. Trovate tutte le informazioni sulla app“, ha fatto sapere Atm.

Per il momento non si segnalano problemi per il fiume Lambro.

Nel pomeriggio di lunedì il Comune aveva fatto sapere dell’allerta gialla (rischio ordinario) “diramata dal Centro Monitoraggio Rischi Naturali della Regione Lombardia per rischio idrogeologico sul territorio di Milano“, e per la quale era attivo il Centro Operativo Comunale (COC) della Protezione civile “per il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro e per coordinare gli eventuali interventi“.

I vigili del fuoco hanno fatto sapere che “le squadre del comando di Milano sono tutte impegnate per fronteggiare l’ondata di maltempo che dalle 5 di stamattina ha colpito Milano sfociando con l’esondazione del Seveso. Una ventina gli interventi effettuati che hanno riguardato principalmente caduta rami, allagamenti cantine e per il forte vento alcuni cartelloni pubblicitari. Gli interventi sono a macchia di leopardo. Tuttavia non si registrano grosse criticità e soprattutto non si segnalano interventi relativi al soccorso di persone.“

La zona più monitorata è quella tra Viale Fulvio Testi e Ca’Granda per la quale le squadre di soccorso hanno chiesto ausilio alla Polizia Locale al fine di interdire il traffico proprio in quel punto per evitare disagi e criticità agli automobilisti“.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 31 Ottobre 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.