Dal bisturi ai pennelli, passando per le Olimpiadi. Manuela Carnini espone nella sua Busto Arsizio

Dal 23 febbraio al 10 marzo Palazzo Cicogna espone le tele dell'artista-chirurgo con un passato nella nazionale di nuoto sincronizzato. Al centro l'amore e la condizione femminile

Da giovane è stata olimpionica di nuoto sincronizzato e ha vinto medaglie europee, poi è diventata un chirurgo vascolare e infine un’artista di fama internazionale con i suoi dipinti ispirati da un abisso vissuto nel 2018 «dal quale puoi solo risalire».

Lei è Manuela Carnini (seconda da destra nella foto), in arte Fridami, bustese doc che espone per la prima volta nella sua città a Palazzo Cicogna (23 febbraio-10 marzo) una serie di opere che raccontano tutto ciò che conta, in una parola «l’amore».

La presentazione della mostra si è svolta questa mattina, venerdì, alla presenza dell’assessore alla Cultura Manuela Maffioli che la definisce «un alfiere di Busto Arsizio nel mondo». Le sue opere sono state esposte a Las Vegas, a Miami e al Louvre di Parigi ma «l’emozione più grande la sto provando oggi – racconta commossa – nella mia città che mi ha fatto diventare quella che sono».

Di giorno si divide tra le operazioni alla Multimedica di Castellanza e i figli, di notte esprime la sua creatività su tela prendendo spunto dalla condizione femminile nella nostra contemporaneità: «Una delle opere esposte è dedicata a Giulia Cecchettin, non perchè il suo caso sia diverso da quello di tante altre donne ma perchè, in un certo senso, ho sentito che le rappresentava tutte».manuela carnini fridami

L’impegno di Manuela Carnini, infatti, non è solo artistico ma anche sociale. Ha donato alcune delle sue opere per varie iniziative benefiche il cui ricavato va a varie associazioni, in particolare per E.VA onlus centro antiviolenza di Busto Arsizio.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Pubblicato il 23 Febbraio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.