“Il perdono come strumento per costruire la storia” in un incontro a Milano con Don Zuppi

Ad ospitarlo sarà la Piazza Cohesion Days di Fa' la Cosa Giusta. Miriam Giovanzana dialogherà con l'arcivescovo di Bologna e inviato del Papa per la pace in Ucraina

generica

Uno spazio di riflessione, al di là di quello che già sappiamo, che parte dall’11 settembre 2001: allora ci fu un attacco spaventoso e inedito, e fu scelta la strada di sempre, della distruzione del nemico. Dopo più di vent’anni sappiamo che non ha funzionato. Ci sarebbe stata un’altra strada? C’è un’altra strada che possiamo percorrere oggi di fronte ai conflitti che lacerano i nostri giorni e alle decisioni che dobbiamo prendere? Le esperienze delle commissioni “Verità e riconciliazione” hanno qualcosa da insegnarci?

Questi i temi che saranno al centro dell’incontro in programma venerdì 22 marzo alle 11 in Piazza Social Cohesion Days di Fa’ la Cosa Giusta di Milano, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Durante questo evento, Miriam Giovanzana dialogherà con don Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e inviato del Papa per la pace in Ucraina.

Il perdono come strumento per costruire la storia

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 20 Marzo 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.