A meno di due mesi dalle elezioni di Uboldo, poche certezze e molte domande

Mentre il centrodestra ha confermato il sindaco uscente, gli altri gruppi stanno ancora lavorando a programma, liste e candidati. Con una possibile nuova formazione civica, si potrebbero delineare nelle prossime settimane quattro diverse liste elettorali

Generico 08 Apr 2024

A circa un mese dalla presentazione ufficiale delle liste, sono davvero poche le certezze su quali saranno gli schieramenti alle prossime elezioni comunali di Uboldo, fissate per l’8 e il 9 giugno.

Ad oggi, 11 aprile, solo una lista è uscita allo scoperto, quella del centrodestra, che riconferma il sindaco uscente Luigi Clerici, sostenuto da Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia. Tra le persone sicuramente presenti nella nuova lista ci saranno gli assessori uscenti Carlo Copreni e Laura Radrizzani e il capogruppo in consiglio comunale Ulderico Renoldi.

Altra certezza riguarda chi non ci sarà: non sarà parte della nuova lista di centrodestra Viviana Radrizzani, assessore al Bilancio uscente, che preferisce non rilasciare dichiarazioni e non ci sarà neanche la lista Per Uboldo, rappresentata in consiglio comunale da Alessandro Colombo e Sergio Greco.

Cosa bolle dunque in pentola per il resto?

Uboldo al Centro

Uboldo al Centro annuncerà martedì 16 aprile il proprio candidato sindaco, come afferma Luca Azzarà (in foto a sinistra). «Stiamo lavorando sui punti del programma e quello che per il momento posso dire è che correremo da soli, se invece arriveranno altre proposte, le valuteremo» commenta Ercole Galli, che sul candidato sindaco si sbilancia «per me dovrebbe essere Luca Azzarà, ma vedremo». La lista per oltre 10 anni ha amministrato il paese con l’ex sindaco Lorenzo Guzzetti, mentre dal 2019 siede in consiglio comunale in minoranza, rappresentata appunto da Luca Azzarà e Sonia Petracca (che ha sostituito l’ex candidato sindaco Matteo Pizzi).

 

Il centro-sinistra si divide?

Novità in casa centro-sinistra, rappresentato dalla lista Uniti x Uboldo, nata dall’unione di Progetto per Uboldo e Uboldo Civica (in foto in centro Luca Saibene). Sembra infatti che i due gruppi prenderanno strade diverse.

Mentre Uboldo Civica sta valutando se fare una lista a sé («ci stiamo lavorando»), Progetto Per Uboldo fa un passo in avanti e annuncia “una scelta di responsabilità, di coraggio”, “che punta a dare a Uboldo e agli uboldesi la miglior scelta possibile”, una scelta fatta “davanti alla prospettiva di consegnare nuovamente il paese all’immobilismo dell’attuale maggioranza”.

“Progetto Per Uboldo ritiene indispensabile aprire, ancora una volta, una interlocuzione con tutti i soggetti interessati, al fine di verificare se vi siano e possano unirsi le migliori energie disponibili, fuori dai personalismi e dalle tradizionali aree di appartenenza, così da far nascere una proposta elettorale che non solo sia elettoralmente competitiva, ma anche amministrativamente competente e pronta a far fronte alle tante sfide amministrative dei prossimi cinque anni” si legge nella nota di Progetto Per Uboldo.

Una possibile nuova formazione civica

La scelta di Progetto Per Uboldo è quella di partecipare alla creazione di una nuova lista civica che riunirebbe varie anime del paese e diverse competenze.

Tra le persone che sono al lavoro in queste settimane per il nuovo possibile progetto civico c’è Dario Monticelli, persona conosciuta in paese e presidente dell’associazione Officine Musicali.

Nulla di ufficiale per il momento, ma è certo che le discussioni sono in corso a tutta forza e che a giorni si dovrà arrivare ad un dunque.

Un possibile ritorno per l’ex sindaco Guzzetti?

E chissà se il nuovo progetto potrebbe coinvolgere anche l’ex sindaco di Uboldo Lorenzo Guzzetti (in foto a destra): «Penso che l’attuale amministrazione sia stata inadeguata e incapace e che Uboldo, a cui tengo, meriti una discontinuità» commenta. A domanda su una possibile partecipazione in prima persona al nuovo progetto civico, l’ex primo cittadino non si tira indietro: «Se c’è un progetto intelligente e serio, per il mio paese ci sono».

QUI LO SPECIALE ELEZIONI 2019 DI VARESENEWS

Valentina Rizzo
valentina.rizzo@varesenews.it

VareseNews racconta la provincia di Varese e le sue numerose comunità. Un giornale accessibile a tutti, finanziato dai suoi lettori. Supporta anche tu il nostro lavoro.

Pubblicato il 11 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.