Il Cavedio scrive agli iscritti di Varesecorsi: “Gestione affidata ad altri ma noi proseguiremo”

L'associazione ha scritto ai partecipanti spiegando la situazione e rinnovando l'appuntamento con l'edizione autunnale: addio al nome ma non al portale e all'offerta di corsi e insegnanti

Generico 2018

Varesecorsi volta pagina ma l’offerta del Cavedio continuerà. È la stessa associazione culturale, nata nel 1997 in via Cavallotti, a scrivere a tutti gli associati commentando la notizia del bando del Comune di Varese vinto da un altro soggetto.

Nella lettera, si elencano gli sforzi fatti in questi anni per assicurare la miglior offerta a prezzi contenuti:

« Nonostante il nostro impegno e la dedizione dimostrati in tutti questi anni, la gestione sarà purtroppo affidata ad altri.

Nel periodo della nostra direzione, siamo riusciti a tenere le tariffe assolutamente invariate per la maggior parte dei corsi, a prezzo di molti sacrifici e mancati introiti.

Abbiamo investito nella piattaforma per le iscrizioni online, per eliminare le code e rendere più semplice la partecipazione.

Abbiamo offerto corsi culturali gratuiti e lavorato costantemente per migliorare l’esperienza degli utenti, affrontando una burocrazia spesso non consapevole delle problematiche imprenditoriali.

E questo, secondo noi, è il significato di effettuare un servizio pubblico.

Purtroppo, il nuovo bando non ha considerato questi aspetti, privilegiando altri elementi secondari, e una visione per i prossimi 10 anni di Varesecorsi che sinceramente non ci è molto chiara».

Il Cavedio fa sapere, comunque, che la sua attività proseguirà, con un nome diverso dato che “VareseCorsi” è di proprietà comunale:

« Il Cavedio continuerà il proprio percorso consolidato, cercando di mantenere la filosofia del Varesecorsi originale: proporre corsi di qualità a prezzi accessibili.

Stiamo già localizzando nuove sedi, un cambiamento positivo dato che le precedenti strutture comunali erano diventate un punto debole.

Il Cavedio proseguirà quindi ad organizzare i corsi a Varese e nei comuni della provincia, con la maggior parte degli insegnanti attuali che continueranno a collaborare con noi».

Il Cavedio manterrà il suo sistema on line di iscrizione: « Le iscrizioni online rimarranno attive su Portalecorsi e continueremo a distribuire il nostro iconico opuscolo.

Diremo solo addio al nome “Varesecorsi”, un marchio che abbiamo costruito e consolidato in 15 anni di lavoro appassionato, cercando di far onore a un’eredità ricevuta da persone capaci e dedicate, rappresentanti di un ideale di servizio pubblico che ormai sembra appartenere ad altri tempi.

Vi invitiamo pertanto a continuare a sostenerci, confermando la fiducia che avete sempre dimostrato, consapevoli che un marchio è solo un nome, senza le persone che lo rendono significativo.

Sono le persone del Cavedio che hanno creato l’iconico logo della V, ideato il formato e la grafica del classico opuscolo dei corsi, creato il sito Portalecorsi per le iscrizioni online, stabilito una rete con molti comuni esterni e resistito fieramente durante i difficili anni del Covid, rischiando il fallimento per mantenere l’attività aperta.

Restiamo a vostra disposizione e a breve vi contatteremo con aggiornamenti sulla nuova stagione autunnale dei corsi del Cavedio!»

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 20 Maggio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.