L’Università chiamata a indicare il nuovo direttore dell’ortopedia di Cittiglio e Angera

La struttura dell'Asst Sette Laghi del Verbano è a guida accademica ma l'Insubria non ha ancora indicato il successore del professor Surace che passerà alla Lariana

equipe professor Surace

Non è ancora stabilito quando avverrà il passaggio del professor Michele Surace dalla guida dell’ortopedia degli ospedali di Cittiglio e Angera all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. L’azienda ospedaliera Sette Laghi ha presentato la richiesta all’Università dell’insubria per sapere chi sarà il successore.

Il posto, lo ricordiamo, è “accademico” e spetta all’ateneo la scelta. Al momento non c’è indicazione ufficiale per il nuovo direttore. Il professor Surace venne nominato direttore del Verbano nel dicembre 2022 e qui venne anche trasferita la sede della scuola di specialità che lo scorso anno ha visto l’assegnazione di 9 borse di studio da parte del Ministero e una dalla Regione.  

La partenza, se pur nell’aria da diversi mesi, pone sotto i riflettori la specialità di ortopedia e traumatologia del Verbano. Ricordiamo che a Luino l’equipe diretta dal dottor Massimo Masola è in sofferenza: la ricerca di specialisti non ha portato a rinforzare adeguatamente la struttura e l’azienda ospedaliera è stata messa in rete con l’Asst ortopedica lombarda, quella del Gaetano Pini di Milano a cui l’assessore Bertolaso ha affidato il compito di reclutare specialisti da smistare su territorio. L’ospedale milanese ha aperto da mesi un bando per trovare medici disposti a spostarsi sull’alto Verbano.

Il professor Surace lascerà una squadra molto apprezzata e continuerà a dirigere la scuola di specialità che lui stesso presiede dal 2016.  Nonostante il suo passaggio a San Fermo della Battaglia, il presidio del Verbano rimarrà comunque una sede formativa della scuola di specialità.

di
Pubblicato il 12 Giugno 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.