Tiana Paparo

I miei commenti (1)

  1. Ciao Felice, scusa la banale sincerità ma di certo non lo sei di fatto.
    Vorrei scriverti due righe perché certamente non condivido ciò che pensi, anzi capisco che tu sia succube di una enorme ignoranza.
    Desidero pertanto insegnarti, o magari solo ricordarti, che i cani sono esattamente come i bambini: urlano, defecano e aggrediscono, per quanto i cani avendo un’intelligenza inferiore rispetto a quella umana (si dice) fanno tutto solo per “necessità” e non certo per “dispetto”.
    Ho visto nel parchetto in pieno centro città, sotto casa mia, una mamma che faceva fare i bisogni al figlioletto di circa 8 anni, per non parlare degli extracomunitari e dei senza tetto che fanno lo stesso e lasciano odori e sporcizia di ogni genere ben peggiori; persone incivilmente schifose, nonostante capaci di “intendere e di volere”.
    Trovo ovvio educare figli e animali nel rispetto delle regole e del prossimo, a due o quattro zampe che sia, ma ti assicuro che un cane “educato” non sbaglierà mai più, a differenza degli esseri umani che, per maleducazione o peggio menefreghismo, si dimenticano tutte le regole di comune civiltà!
    Tiziana Paparo

    in “Cani, una moda come l’Iphone”

    26 Luglio 2015 @ 17:36

Foto dei lettori (0)

Notizie (0)

Auguri (0)

Viaggi (0)

Nascite (0)

Matrimoni (0)

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.