Giovani e laureatI? Trovate lavoro con Informalavoro

Organizzato un ciclo di workshop rivolti a laureati e laureandi di alcune facoltà che incontrano maggiori difficoltà a trovare un’occupazione

Alle volte studiare non basta. Molti ragazzi al momento della conclusione del percorso di studi faticano a inserirsi nel mondo del lavoro, non sanno come muoversi, a chi e come inviare la propria candidatura, come affrontare il delicato momento della selezione.
L’InFormaLavoro del Comune di Varese ha deciso di rispondere a questa esigenza, particolarmente sentita, proponendo un ciclo di workshop rivolti a laureati e laureandi di alcune facoltà che, notoriamente, incontrano maggiori difficoltà a trovare un’occupazione.
Questi “laboratori” hanno l’obiettivo di fornire ai partecipanti informazioni mirate sull’accesso al mercato e gli strumenti per gestire in maniera competente ed autonoma la propria ricerca di lavoro.
Ogni workshop sarà strutturato in tre incontri di due ore ciascuno, due pomeriggi e un sabato mattina, in cui verranno affrontati i seguenti temi:
Approccio e metodo: le dinamiche alla base della ricerca del lavoro, i soggetti e i luoghi coinvolti, le relazioni da instaurare, le diverse modalità di concepire il lavoro
Il lavoro giusto: messa a punto dell’obiettivo professionale, organizzazione del tempo, dello spazio e delle informazioni.
Gli strumenti: la ricerca informativa.
Utilizzando modalità di tipo frontale ed esperienziale verrà stimolato un confronto per individuare elementi di efficacia per la ricerca di lavoro, soluzioni e modelli possibili.
Il primo appuntamento è con laureati e laureandi della facoltà di Scienze Politiche ed è fissato per il 28 e 30 settembre dalle 14.30 alle 16.30 e il 3 ottobre dalle 10.00 alle 12.00.
Seguiranno nei prossimi mesi workshop dedicati alle facoltà di: Analisi e gestione delle risorse naturali; Scienze della Comunicazione; Scienze dei beni culturali; Lettere, filosofia e storia; Lingue e letteratura straniere.
La partecipazione è gratuita ed aperta ad un numero massimo di 7 partecipanti.
Per informazioni è possibile rivolgersi all’InFormaLavoro di Varese o ad uno degli altri servizi InFormaLavoro presenti sul territorio
Le iscrizioni devono essere effettuate presso l’InFormaLavoro di Varese entro il 20 settembre 2009 (tel.0332 255 285 – e-mail: informalavoro@comune.varese.it).
L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Mosaico Giovani”, progetto che coinvolge un’ampia rete di soggetti sul territorio, tra cui la Provincia di Varese nel ruolo di capofila e che prevede la realizzazione di un’articolata serie di azioni di politiche giovanili per un investimento complessivo pari a quasi 3 milioni di euro, parte dei quali – per la precisione 1 milione e 400mila euro – messi a disposizione dal Ministro della Gioventù e dalla Regione Lombardia in attuazione di un Accordo di Programma Quadro e del programma “Nuova generazione di idee”.
«Il progetto Mosaico Giovani è un’importante occasione per proporre a ragazzi e ragazze del nostro territorio dei servizi innovativi che li aiutino a crescere, offrendo stimoli non solo sul fronte della partecipazione sociale e di un uso costruttivo del tempo libero, ma anche finalizzati ad un positivo inserimento nel mondo del lavoro – ha commentato l’Assessore al Lavoro e Politiche Giovanili della Provincia di Varese Alessandro Fagioli - Gli workshop organizzati dal Comune di Varese si muovono in questa direzione. Non sono solo un’interessante proposta per i giovani: rappresentano per noi anche la possibilità di valutare, partendo da un’esperienza necessariamente limitata in questa fase progettuale a piccoli gruppi, l’efficacia di questo particolare strumento, capitalizzando quindi questa esperienza».
«Gli workshop organizzati dal nostro servizio InFormaLavoro consentiranno a più di 40 giovani di 6 diverse facoltà universitarie di usufruire gratuitamente di un servizio approfondito e innovativo – ha commentato l’assessore ai Giovani del Comune di Varese Gregorio Navarro – Il progetto Mosaico Giovani ci consentirà quindi di sperimentare questa tipologia di intervento, di verificare l’impatto presso i giovani e di valutare l’eventuale prosecuzione di questa esperienza in futuro».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.