“Per la festa del Pd era meglio l’area del Palazzetto”

L’amministrazione spiega di aver negato l’area richiesta dal partito perché i residenti della zona “volevano un po’ di tranquillità”

riceviamo e pubblichiamo
 
In merito all’articolo riguardante le lamentela del PD di Caronno Pertusella per la scelta dell’Amministrazione di non dare il Parco Avogadro per la festa annuale, questa Amministrazione precisa che non ci sarebbero state difficoltà a dare l’area solitamente utilizzata dalle diverse associazioni a tale scopo, vicino al Palazzotto dello sport. Il PD ha preferito chiedere il parco Avogadro e questo ha comportato un diniego, soprattutto per due motivazioni: consentire l’utilizzo del parco ai naturali fruitori che sono i bambini e assicurare il mantenimento del limite previsto nella zona per l’emissione di decibel che è fissato da uno dei tanti regolamenti approvati nei mesi scorsi.
La risposta negativa non è dettata da arroganza e prepotenza , ma da una richiesta degli abitanti della zona del parco di via Avogadro di poter dopo tanti anni passare una estate tranquilla. La responsabile del P.D. parla solo di decibel e di poche serate, non considerando l’aumento del traffico e delle attrezzature necessarie alla loro festa ( cucina, tensostruttura ,ecc.), strutture che una volta installate, avrebbero occupato una parte del parco per tutta la durata della manifestazione, limitando anche se per due settimane, una parte del parco, molto frequentato d’estate e destinata ai giochi dei bambini.
La decisione legata al patto di stabilità che ci siamo imposti di rispettare, ha poi condizionato le nostre scelte in merito all’allestimento di “” R…….Estate a Caronno”, che nelle nostre intenzioni doveva svolgersi nelle piazze di Caronno Pertusella, e che invece si è tenuto al Parco limitatamente nelle serate del 14-15-16-e 30 agosto, solo 4 serate. Per opportuna informazione, il manifesto apparso in paese riportava anche le date organizzate dal gestore del parco.
Quindi nessuna prepotenza, solo una soluzione che ci ha consentito di organizzare la manifestazione con le poche risorse a nostra disposizione e che ha consentito ai cittadini rimasti in paese di passare le serate di ferragosto insieme.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.