Polo aeronautico a Case Nuove: se ne parla in Regione

Incontro per la segreteria tecnica alla quale parteciperà il sindaco di Somma Lombardo Guido Colombo

Incontro in Regione Lombardia mercoledì 9 settembre alle 11.30 per l’organizzazione degli argomenti da trattare in sede di segreteria tecnica per l’Accordo di Programma che porterà alla realizzazione del polo di formazione aeronautica a Case Nuove di Somma Lombardo.
Alla riunione presenzierà il sindaco di Somma Lombardo Guido Colombo, rappresentante dell’ente individuato dalla Regione Lombardia come primo soggetto interessato dall’intervento.
L’incontro in Regione segna un importante passo nella creazione della segreteria tecnica che dovrà poi tecnicamente lavorare alla realizzazione dell’Accordo Quadro di Programma, da definire entro il prossimo 30 novembre.
Nello scorso agosto la giunta regionale ha deliberato in merito alla promozione dell’Accordo Quadro di Programma finalizzato alla realizzazione di un polo per la formazione e il lavoro dedicato ai settori aeronautico, della logistica e dei trasporti a Case Nuove, individuando quali aderenti accanto alla Regione stessa e al Comune di Somma Lombardo l’Associazione Scuole Lavoro Alto Milanese, la Fondazione Politecnico di Milano, l’Università degli Studi dell’Insubria, la Malpensa Logistica Europa spa, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Air Vergiate Alessandro Passaleva, il Consorzio per la Formazione Logistica Internodale, l’Isis di Gallarate, l’Iis “J.C.Maxwell” di Milano, Obiettivo Lavoro spa e Lufthansa Technik.
La realizzazione del polo di formazione e lavoro ha le sue premesse in un protocollo d’intesa sottoscritto dal Comune di Somma Lombardo con gli altri enti aderenti nello scorso aprile. La promozione del polo aeronautico si inserisce in un progetto molto ampio e importante quale strumento di sviluppo e innovazione per il sistema aeroportuale. Progetto, tra l’altro, che si inserisce perfettamente nella progettazione di quel “terminal civile” che l’amministrazione comunale sommese intende realizzare nella frazione di Case Nuove, sottoposta a delocalizzazione perché oggi incompatibile con la residenza. Il progetto del polo formativo aeronautico diventa dunque una fondamentale base di sviluppo per il territorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 settembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.