Ambulanti, Varese è un’isola felice

Il mercato del capoluogo è totalmente legale, gli abusivi sono un problema giusto a Luino d'estate e nelle fasce al confine con Milano. E intanto il comune sigla il primo accordo lombardo con l'Inps sui controlli

I presidenti degli ambulanti Anva e Fiva, con l'Assessore Salvatore GiordanoNon mancano di impegno, i rappresentanti uniti degli ambulanti varesini – Rodolfo Calzavara fiduciario Fiva Confcommercio e Angelo Basilico di Anva Confesercenti – per fare la loro parte nella grande manifestazione nazionale del 27 e 28 novembre.
Ma i due rappresentanti non nascondono che nella Città Giardino i problemi non sono paragonabili a quelli di altre parti d’Italia.
«In provincia di Milano, tanto per citare un luogo vicino, ci sono 3 ambulanti abusivi ogni dieci. Al mercato di Varese invece il 99% degli ambulanti è in regola, stranieri o italiani che siano» spiega Basilico.

A Varese i commercianti ambulanti sono tutti regolariTuttavia in provincia, qualche comune più “a rischio” c’è: «Il mercato di Luino, d’estate, ad esempio, dove i  tentativi di “invasione” degli abusivi sono tantissimi, anche se bisogna ammettere che i vigili si danno molto da fare per sanzionarli – aggiunge Calzavara – Inoltre, il rischio abusivismo aumenta quanto più ci si avvicina alla zona del Milanese: quindi Busto Arsizio e Saronno hanno più problemi per esempio di Varese o dei mercati intorno al capoluogo».

I mercati in provincia di Varese sono 60: i più grandi sono quelli di Luino e Saronno, con più di 300 banchi, seguono poi Varese, Busto, Gallarate. E proprio a Varese è stata messa in campo il primo accordo lombardo tra Inps e polizia locale: «Abbiamo appena sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Inps per effettuare congiuntamente i controlli contro l’abusivismo tributario al mercato – spiega l’assessore al commercio Salvatore Giordano –  Collaboreremo insieme, funzionari inps e vigili, per effettuare la dovuta sorveglianza del rispetto delle regole. Si tratta del primo accordo di questo genere in provincia e in lombardia, a cui però seguiranno, perchè interessati, anche altri comuni della provincia».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.