L’assessore incontra il rione. Dopo Bobbiate, ecco Avigno

Le richieste sono state prevalentemente rivolte alla Polizia Locale: ad esempio sono state indicate piccole modifiche alla viabilità

Giovedì 5 luglio nuovo incontro con i residenti nell’ambito del progetto Vivi il rione. L’appuntamento è alle ore 21 all’Oratorio della Parrocchia di Avigno in via Astico 14.
Ieri sera il primo incontro si è svolto a Bobbiate, dopo un cambio di sede deciso nel pomeriggio, come concordato con l’amministrazione e le parrocchie guidate da Don Mauro Barlassina. Erano presenti il sindaco Attilio Fontana, gli assessori ai Rioni Maria Ida Piazza e alla Polizia Locale Carlo Piatti che hanno innanzitutto ringraziato il parroco per la grande collaborazione e per la messa a disposizione della sala dell’oratorio.
Le richieste sono state prevalentemente rivolte alla Polizia Locale: ad esempio sono state indicate piccole modifiche alla viabilità, come cambi di sensi di marcia su alcune strade del rione di Bobbiate, e soprattutto maggior presenza sul territorio per il controllo della sosta selvaggia che crea problemi alla circolazione. Molti i residenti di Lissago, che hanno evidenziato la difficoltà nei collegamenti con Varese e Bobbiate, non essendoci bus di linea comodi. “Attenzione sarà rivolta a tutte le richieste – ha detto il sindaco Attilio Fontana – considerando anche i rioni più piccoli come Lissago, Cartabbia, Capolago e Calcinate, dove ci sono molti anziani che non si devono assolutamente sentire isoltati!”
L’assessore Piazza ha illustrato alla cittadinanza il progetto Vivi il Rione spiegando le finalità degli sportelli rionali e la possibilità di comunicare con l’assessorato anche tramite l’indirizzo mail ed il recapito telefonico. L’assessore Piatti ha invece illustrato il progetto in atto creato per la sicurezza "Adotta una Strada" e ha comunicato le strade “adottate” dove si stanno svolgendo i pattugliamenti stradali, nonché i dati inerenti il primo mese di controlli.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.