“Sua altezza” Sakota è della Cimberio

La guglia greca (2,10) ha firmato. Lungo atipico: preciso da tre punti ma rimbalzista modesto ha in bacheca due Euroleghe da panchinaro. Ora si attende l'ok del pivot americano Dunston

Da oggi Dusan Sakota è ufficialmente un giocatore della Cimberio, il terzo in ordine di firma tra quelli che formeranno la squadra nella prossima stagione sportiva. Il 26enne giocatore, nato in Serbia a Belgrado ma di passaporto greco, ha recapitato oggi pomeriggio (martedì 17)  il contratto firmato che lo lega alla Pallacanestro Varese per due anni, con il club di piazza Montegrappa che ha l’opzione per uscire dall’accordo al termine della prima stagione.
Sakota è un giocatore molto particolare per caratteristiche tecniche: altissimo (2,10), più leggero di quanto ci si aspetta (104 chili), gioca prevalentemente lontano dal canestro da dove vanta grandi percentuali ma al contrario non è per nulla un rimbalzista. Curiosità accentuata dal fatto che il pivot titolare della prossima Cimberio sarà con ogni probabilità ben più basso, visto che Bryant Dunston si aggira sui 2 metri e 03.
«Dusan andrà valutato nel constesto generale della squadra» spiega però Cecco Vescovi subito dopo aver ricevuto il fax con la firma del giocatore serbo-greco che giocò nella Scavolini nel 2009/10. Un’esperienza conclusasi in modo drammatico, con uno scontro di gioco fortuito con Giuseppe Poeta a seguito del quale Sakota ebbe un’emorragia interna: l’ala finì in coma e per qualche giorno fu addirittura in pericolo di vita. «Prima di quel tremendo evento la sua permanenza alla Scavolini fu positiva, caratterizzata da un ottimo atteggiamento e da cifre interessanti (11,5 punti, 3,5 rimbalzi e percentuali davvero ottime: il 57,7% da 2 e il 42,5% da 3 punti ndr). Riteniamo che le sue doti possano essere utili per la costruzione della nostra squadra e inoltre ha accettato la nostra proposta con entusiasmo. Sa di tornare in un campionato competitivo, difficile ma ha voglia di accettare questa sfida».
Figlio di un famoso coach, Dragan, che guidò anche la Fortitudo Bologna, il nuovo acquisto di Varese mette sul piatto un’esperienza in squadre di alto livello, anche se le aspettative che c’erano su di lui in gioventù non sono state confermate del tutto. Tra il 2003 e il 2007 infatti Sakota ha giocato in Grecia alternando la canotta del Panathinaikos a quella del Panionios e con i "verdi" ateniesi ha anche vinto ben due volte l’Eurolega seppure da comprimario (3,2 punti di media sia nel 2007 sia nel 2009) oltre a cinque scudetti e due Coppe di Grecia. Dopo il grave infortunio Sakota ha comunque ripreso a giocare passando prima dal campionato belga (Ostenda), poi da quello russo (Krasnojarsk) e dal punto di vista fisico non ha più avuto problemi.

ATTESA PER DUNSTON – Dopo l’ok di Sakota, in casa Cimberio si attende ora anche quello di Bryant Dunston, il pivot atipico (come detto è 2,03) ed "energetico" seguito e contattato di persona da Frank Vitucci alla Summer League di Orlando. Club, agente e giocatore sembrano aver trovato l’accordo sui vari punti del contratto e quindi si aspetta che questo venga firmato e rispedito, cosa che potrebbe anche accadere durante la notte italiana (incrociamo le dita). Intanto l’allenatore biancorosso è rientrato nel nostro Paese, lasciando l’osservatore Simone Giofré a Las Vegas, dove si disputa un’altra Summer League interessante per quei giocatori in bilico tra l’Nba e i migliori campionati europei, Italia compresa. Come noto ora la Cimberio cerca un playmaker titolare (il nome caldo è sempre Mike Green) per poi andare a caccia dell’esterno – guardia o ala vista la presenza di Ere che può giocare in due ruoli – che dovrà essere la prima punta dell’attacco.

Lo specialeIl mercato estivo delle nostre squadre

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.