Rivolta trascina l’Insubrika Creval a Gallarate

Il delfinista ottiene il miglior risultato del meeting della "Moriggia" e contribuisce al successo a squadre del team varesotto. Eroici i 450 master che sabato hanno nuotato con 7° e sotto la pioggia

Il meteo inclemente dello scorso fine settimana non ha inciso sul successo ottenuto dai trofei organizzati alla "Moriggia" dal Nuoto Club Gallarate, dedicati ai master (sabato) e agli agonisti (domenica). Con un termometro che ha toccato i soli 7° con pioggia e vento, sono stati ben 450 i master di età compresa tra i 25 e i 75 anni a darsi battaglia tra le corsie per una edizione che rimarrà impressa nella memoria di chi ha partecipato sia in vasca sia fuori.
Dal punto di vista strettamente sportivo però è stata la giornata di domenica (finalmente soleggiata) quella che ha infiammato il tifo e catalizzato l’attenzione degli addetti ai lavori che attendevano riscontri da quella che per molti è stata la prima prova all’aperto della stagione. A far segnare la migliore prestazione cronometrica è stato il campione più atteso, Matteo Rivolta: il delfinista del Team Insubrika Creval ha commesso un errore sui 200 metri (chiusi in 2’02"67) che gli è costato la squalifica avendo superato i 15 metri in subacquea in partenza ma si è rifatto sulla "sua" gara, i 100 metri, completati ancora una volta sotto i 53" (52"99). Nuovo tempo a livello dei migliori al mondo per l’atleta di Arconate, nonostante stia attraversando una fase di preparazione atletica che di certo non lo agevola sotto il profilo cronometrico. Tra le ragazze il miglior risultato del "Città di Gallarate" è stato quello raggiunto da Alisia Tettamanzi (Rane Rosse) capace di realizzare un interessante 2’07"17 nei 200 metri stile libero. La classifica per società ha visto i padroni di casa dell’Insubrika Creval conquistare il primo posto davanti a Nuotatori Milanesi e Gestisport mentre la Busto Nuoto ha vinto il Trofeo dell’Esordiente superando Insubrika Verbania e Forum Assago.
Come da programma, nella giornata di domenica sono scesi in vasca anche diciotto atleti della federazione paralimpica grazie alla collaborazione con la PolHa; la classifica a squadra della specialità ha visto la Briantea ’84 superare Cis Torino e Pad Busto. Le migliori prestazioni su questo fronte sono state quelle di Andra Masussi (S6) nei 200 dorso ed Elena Pietroni (S07) nei 200 stile libero. Risultati completi sul sito: www.nuotoclubgallarate.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.