La schiuma nell’Olona continua a scorrere

L'emergenza ambientale nell'Olona continua con la schiuma che scorre senza sosta da quasi 20 giorni. Una situazione senza precedenti

La notizia è che non ci sono notizie. La schiuma nell’Olona continua a scorrere come se nulla fosse, nel più assordante silenzio. Il fiume si presenta in queste condizioni -notte e giorno- da quasi 20 giorni e in questo lungo periodo di tempo nulla sembra essere cambiato.

Se non fosse per i miasmi che in alcuni punti sono più pungenti del solito, in pochi si accorgerebbero dell’emergenza ambientale che sta interessando il fiume. Ma basta fermarsi ad uno dei salti tra Fagnano, Gorla e Solbiate per rendersi conto, almeno in parte, di cosa c’è nell’acqua. Il dislivello attiva infatti i tensioattivi e il letto del fiume si ricopre di schiuma.

Una circostanza di certo non nuova per l’Olona ma che di solito si risolveva da sola in un paio di giorni, mentre adesso sono settimane che il fiume si presenta in questo stato. Al momento nessuno sa cosa ci sia in quell’acqua anche perché l’esito dei controlli di Arpa sul fiume di due settimane fa -quando dallo scarico dello stabilimento chimico di Solbiate Olona uscì acqua marrone- non sono ancora stati diffusi. Un’emergenza ambientale che continua e che faticherà molto a cambiare.

schiuma olona
valle olona inquinamento

Basti pensare al caso della Perstorp, un’azienda di Olgiate Olona a cui è stata revocata dalla provincia di Varese l’autorizzazione allo scarico in deroga di alcune sostanze. L’azienda ha fatto ricorso al Tar che ha sua volta ha incaricato Arpa di effettuare un monitoraggio, fissando al 10 marzo 2017 la consegna della relazione. Tempi lunghi per un fiume che, invece, avrebbe bisogno di un intervento immediato.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 28 aprile 2016
Leggi i commenti

Video

La schiuma nell’Olona continua a scorrere 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.