Il Consiglio dei ragazzi e delle ragazze compie dieci anni

Cardano è stato tra i primi Comuni ad avviarlo. In due lustri coinvolti tremila ragazzi, 280 dei quali hanno ricoperto la carica di consigliere o sindaco junior

Cardano al Campo generico

Lunedì 4 dicembre si è insediato – con la tradizionale cerimonia alla presenza del Consiglio Comunale e un folto pubblico – il decimo Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze.
Un progetto di partecipazione attiva e rappresentanza che di anno in anno viene proposto alle classi della Secondaria di 1° grado dell’Istituto Montessori.

Una serata ricca di spunti: dopo gli auguri del sindaco e dell’assessore all’Istruzione il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze uscente ha presentato il lavoro svolto in questo intenso anno e il CCRR entrante ha raccontato i progetti per il 2017-18 confermando la volontà di continuità e impegno.
In più erano presenti gli ex sindaci Junior che con un video-messaggio (vedi qui) hanno raccontato i ricordi e le emozioni del loro mandato con l’orgoglio di essere stati parte di un progetto, il CCRR, che vede Cardano tra i primissimi Comuni ad aderirvi nonché il primo in Europa ad inserire la parità di genere nello statuto. Un progetto che in questi anni ha saputo coinvolgere più di 3000 studenti delle Scuole Secondarie di primo grado e 280 consiglieri e consigliere Junior.

Non sono mancati i ringraziamenti da parte dell’amministrazione, dei capigruppo consiliari e dei rappresentanti dei Genitori per le docenti di lettere – a partire della Professoressa Aspesi, coordinatrice del progetto – che portano avanti il CCRR avviato dall’allora assessora Prati e dall’ex Sindaco Aspesi nel 2008, per l’Associazione Ambiente e Acqua che sostiene il progetto di anno in anno, per l’associazione Laura Prati che ha sponsorizzato parte delle attività e, soprattutto, per tutti i consiglieri e le consigliere junior, piccoli consiglieri ma grandi esempi di cittadinanza attiva e democratica.

«Come assessore all’Istruzione – commenta Andrea Franzioni – da sei anni su dieci ho l’onore di poter intervenire nella cerimonia di insediamento del CCRR e la fortuna di poter vivere con loro il primo Consiglio con l’elezione del Sindaco e ViceSindaco Junior e di poter accogliere le loro proposte e i loro suggerimenti, le loro iniziative, la loro sempre propositiva partecipazione. Sono momenti vivi e stimolanti in cui si sente energia mista a curiosità e voglia di mettersi alla prova».

Sono infatti molti, moltissimi i Comuni e le Scuole che hanno lanciato il progetto Consiglio Comunale dei Ragazzi (noi abbiamo la dicitura completata da: “e delle ragazze”) ma pochi possono “vantare” una durata, una continuità e un’intensità come quello di Cardano al Campo.

Questo perché il CCRR è un incredibile laboratorio di democrazia e partecipazione. I consiglieri e le consigliere non avranno i 18 anni che servono per votare ma fanno già effettivamente politica.
Naturalmente non la politica dei partiti
, movimenti e fazioni ma politica intesa come quel sentimento che fa impegnare quotidianamente per lasciare il mondo – o la scuola – migliore di come lo si è trovato. Di quel sentimento che fa sedere intorno ad un tavolo insieme ad altre persone per un progetto comune. Che fa rinunciare ad un pomeriggio libero per costruire qualcosa di significativo insieme. Che fa alzare la mano durante le candidature dei consiglieri CCRR e dire: “io ci sono”

Il CCRR deve essere visto non come un organismo a se stante, ma come un motore propulsivo che vive nella scuola e mette in movimento idee che portano ad attività che hanno una forte ricaduta anche sull’attività didattica.

I filoni di attività che nel decennio hanno caratterizzato il CCRR:
La solidarietà: verso il mondo (Burundi, Brasile, Siria… Malawi quest’anno) , verso l’interno del nostro Paese (Accumoli o Lampedusa, per il suo grande contributo all’accoglienza dei migranti…) e verso le difficoltà di chi abita a Cardano (raccolta annuale per Caritas )
Lo studio di problematiche sociali, ambientali, culturali… affrontate insieme a tutte le classi della Secondaria di 1^ grado che hanno portato alle performance inserite in Terra Arte e Radici o alla mostra sulla legalità
Le attività connesse alle richieste di collaborazione con il territorio: cortometraggio “The differents” per il corretto smaltimento dei rifiuti (tra l’altro in finale al Sottodiciotto Film Festival & Campus di Torino), il laboratorio “Pubblicitari per un giorno” per la realizzazione di cartelloni pubblicitari per la raccolta delle deiezioni canine, il concorso per un logo per il risparmio energetico o per il logo del Memorial Prati, il concorso per la Giobia della Pro Loco
Le attività per il miglioramento della vita scolastica e dei rapporti tra le persone: ad esempio la Giornata della cortesia o le giornate di volontariato insieme ai genitori
Le attività connesse con gli eventi della vita cittadina: 25 aprile, patrono…

«La storia del Consiglio Comunale dei ragazzi e delle ragazze ‘Laura Prati’ continua… sulla strada aperta dai CCRR passati»

La composizione del nuovo CCRR
Sindaco jr. LORENZO LOCHE – 3 C (secondo mandato come Sindaco)
Vicesindaco CLARA DE BORTOLI – 3 A
Consiglieri Eletti Classe
Edoardo Sibilla I A
Giorgia Di Lascio
Luca Ciccocioppo I B
Francesca Tremul
Federico Diana I C
Rebecca Pagani
Riccardo Mihali I D
Virginia Caielli
Rossella Perna II A
Matteo Zoldos
Ludovica Daggiano II B
Alberto Mombelli
Luca Greco II C
Denise Pallini
Liuxing Fornabaio II D
Gabriele Cotta
Luca Genovese III A
Geovana Barbosa Dos Santos
perché infortunata III B
Matteo Corda
Princess Andrew III C
Sara Zucconelli III D
Martina Raitano Progetto Cardaland
Riccardo Catizzone Progetto Cardaland

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.