Siamo ciò che mangiamo? Allora siamo “alieni”

Venerdì 16 febbraio, incontro organizzato dall'Università dell'Insubria nell'ambitodelle conferenze "Alieni. La conquista dell’Italia da parte di piante e animali introdotti dall’uomo". Si parla di origine degli alimenti

locandina incontro conferenze su alieni

Venerdì 16 febbraio alle ore 17.30 nella Sala del Risorgimento dei Musei Civici di Villa Mirabello (Piazza della Motta 4, Varese) si terrà il quinto incontro del ciclo di conferenze legato alla mostra “Alieni. La conquista dell’Italia da parte di piante e animali introdotti dall’uomo” (www.uninsubria.it/alieni), organizzata dal Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate dell’Università degli Studi dell’Insubria, in collaborazione con il Comune di Varese, in esposizione fino all’27 maggio 2018.

«Con l’intervento dal titolo “Dal pomodoro al pollo: alieni a tavola” tenuto da Alessio Martinoli (Università degli Studi dell’Insubria), vi inviteremo, idealmente, a cena per scoprire l’origine biogeografica delle vivande che mettiamo in tavola quotidianamente – spiegano gli organizzatori -. Fosse vero il detto che “siamo quello che mangiamo”, dovremmo allora infatti definirci “alieni” anche noi! Gran parte dei prodotti animali e vegetali della cucina europea provengono dalla domesticazione di specie selvatiche originarie di altri continenti, anche quelle che associamo al tipico paesaggio italiano. Agrumi di Sicilia, mele del Trentino e pomodori di San Marzano? O meglio dire “Agrumi dello Yunnan”, “mele del Tajikistan” e “pomodori di Tlaxcala”? Percorriamo insieme questo interessante excursus culinario che ci permette di trattare temi come la domesticazione di specie, uno dei fattori che ha dato una svolta alla storia dell’uomo».

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Proseguono inoltre le visite guidate della mostra ogni sabato, ore 15.00. Prenotazione obbligatoria allo 0332 421450 ealieni@uninsubria.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore