Virtus-Openjobmetis, scontri fuori dal PalaDozza

Frange di tifosi violenti si sono fronteggiate nei pressi del palasport bolognese. Aggrediti alcuni tifosi varesini non legati a gruppi ultras

La partita di basket tra Virtus Segafredo e Openjobmetis, disputata domenica al PalaDozza di Bologna e vinta 69-71 dai biancorossi di Caja, ha avuto purtroppo un contorno – seppure limitato – negativo, a causa di alcuni scontri tra gli ultras delle due squadre.

Nel video che vi proponiamo, girato dall’interno del palasport bolognese, si vedono le due opposte fazioni che si fronteggiano e arrivano al contatto proprio nei pressi dell’impianto sportivo, che si trova nel centro storico della città. scontri varese bologna

Prima della partita alcuni ultras di fede bianconera hanno anche aggredito un’autovettura con all’interno alcuni tifosi varesini – non ultras – arrivati in piazza Azzarita per vedere la partita. «Un gruppo di sette ultras ci ha aggrediti e rincorsi con due mazze da baseball – racconta uno dei presenti a VareseNews – Ci siamo rifugiati in macchina e quindi hanno tirato alcuni colpi di mazza sulla portiera, danneggiandola. Per fortuna non ci sono state conseguenze di natura fisica».

Immagini che stridono con quelle, ben più belle, dei tanti tifosi biancorossi in trasferta – circa 150, oltre 100 quelli sui pullman de “Il basket siamo noi” – che hanno vissuto una giornata speciale, fatta di turismo prima e di passione sportiva poi.

A seguito della partita, la Virtus è stata poi multata di 3.000 euro a causa delle intemperanze del pubblico all’interno del palasport. Addirittura una bottiglietta di plastica piena d’acqua ha colpito Aleksa Avramovic prima dei tiri liberi che hanno dato il +4 a Varese a pochi secondi dalla fine, come riportato dalla sentenza del giudice sportivo. Tanto che a caldo si pensava a una pena ben più pesante rispetto a quella monetaria, tutto sommato lieve, comminata al club bianconero.

SEGAFREDO BOLOGNA. Ammenda di Euro 3000,00 per lancio di oggetti non contundenti (gomme da masticare e carta) collettivo sporadico, senza colpire e per lancio di oggetti contundenti (monete e una bottiglietta piena d’acqua) collettivo frequente, colpendo senza danno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore