La Mam presenta istanza di fallimento

Compito di garantire la continuità di produzione è stato affidato al curatore del tribunale. In azienda lavorano 105 persone dopo l’uscita di circa 70 persone andate in pensione anticipata

mam morazzone

La Mam Collettori Srl di Morazzone ha presentato istanza di fallimento. Il nome dell’azienda di via Caronno Varesino è comparso sul portale dei fallimenti di Varese e l’udienza davanti al giudice è stata fissata per il 24 ottobre prossimo.

Compito di garantire la continuità di produzione è stato affidato al curatore del tribunale, il commercialista Giulio Broggini.

Il deposito dell’istanza è un passaggio formale che però apre irreversibilmente un percorso a senso unico. Nelle scorse settimane era stata ventilata l’ipotesi di una cordata di imprenditori che potrebbero in un futuro non troppo lontano rilevare un ramo o rilanciare l’azienda.

Si tratterebbe di clienti, già presenti nella Mam, che si sarebbero fatti carico di sostenere economicamente la produzione poiché non possono rinunciare ai collettori dell’azienda di Morazzone.

L’istanza di fallimento, però, obbliga tutti a scoprire le carte nei prossimi passaggi che dovranno avvenire a breve ed è su questo che si concentrano le attenzioni delle sigle sindacali.

In attesa di conoscere le intenzioni di tutti anche il sindaco di Morazzone Matteo Bianchi, da poco deputato, che spiega “la situazione è molto molto difficile ma speriamo sia possibile salvare parzialmente la realtà aziendale. Lunedì incontrerò tutti i soggetti coinvolti”.

In azienda lavorano 105 persone dopo l’uscita di circa 70 persone andate in pensione anticipata circa un anno fa.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 04 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore