Giallo in barca a vela, udienza rinviata al 4 marzo

Riprenderà a fine inverno il processo a Pietro Colombo, accusato di aver ucciso la compagna Giuseppina Nicolini durante un viaggio in Grecia nel 2004

È stata rinviata al 4 marzo l’udienza d’avvio del processo in Corte d’Assise a Pietro Colombo, accusato dalla procura bustese di aver causato la morte della compagna Giuseppina Nicolini, caduta in mare dalla barca a vela con la quale i due erano in viaggio. Il fatto accadde nella notte del 21 maggio 2004, tra Preveza e Lefkada, in Grecia.

La parte civile ha chiesto di inserire fra i possibili risarcitori del danno anche l’assicurazione del natante – non si tratterebbe però dell’istituto assicurativo svizzero presso il quale era stata stipulata una polizza reciproca sulla vita fra il Colombo e la Nicolini, e che costituisce un elemento determinante nella ricostruzione della vicenda da parte sia dell’accusa, condotta dal pm Giovanni Polizzi, che della difesa, affidata all’avvocato Cesare Peroni. A questo punto ci si attende che l’assicurazione citata in giudizio in sede risarcitoria controbatta con i propri legali. In discussione nel processo, oltre al merito dello svolgimento dei fatti tutt’altro che chiaro in mancanza di testimoni o prove, saranno anche le intercettazioni telefoniche a carico del Colombo, la cui ammissibilità è contestata con vigore dalla difesa.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.