Vandali in azione, devastato il futuro museo della scherma

Rotta la vetrata della porta, ignoti hanno fatto a pezzi varie sedie in plastica, fatto danni assortiti e maldestramente tentato di allagare la struttura

Uno scenario di devastazione. È quella che stamattina si poteva vedere all’estremità nord del complesso del Museo del Tessile, in un’ala che dovrebbe essere destinata a museo della scherma, attigua all’omonima accademia dove si allenano gli schermidori bustocchi. Ignoti vandali hanno rotto la vetrata della porta entrando a devastare tutto e facendo a pezzi varie sedie in plastica, i cui pezzi hanno poi sparpagliato tutto intorno per i prati. In più hanno divelto un palo per illuminazione lasciandolo a terra, smontato e sparso in giro i pezzi di un attaccapanni. I vandali hanno anche tentato di aprire l’acqua dell’idrante per allagare tutto, ruinunciando all’ultimo momento, forse per allontanarsi dopo aver sentito qualcuno.

Galleria fotografica

Vandalismi in un'ala del Museo del Tessile 4 di 12

L’allarme per i vandalismi è stato dato in mattinata al commissariato di Polizia da Jarno Marchiori, segretario cittadino di Rifondazione Comunista e residente in zona, che di buon’ora stava portando a spasso il cane. Visto il disastro, ha subito allertato gli agenti. Sul posto sono stati effettuati rilievi dattiloscopici nel tentativo di identificare i responsabili degli atti di vandalismo. Intorno si trovava dal periodo natalizio anche la carcassa bruciata di un motorino, oltre a un gran numero di graffiti e scritte sui muri. L’Accademia della scherma, a pochi passi di distanza, più volte è stata bersaglio di sassate sui vetri nelle ore notturne; inoltre la manopola che regola il riscaldamento, posta all’esterno e inspiegabilmente non protetta, viene spesso chiusa da ignoti lasciando al freddo lo stabile alla riapertura.

Rifondazione presenterà un’interrogazione in consiglio comunale per sapere cosa il Comune intenda fare, visto che, denuncia, sul posto i lampioni sono sempre spenti, manca adeguata
sorveglianza (si rischiano furti nel futuro museo, e si tratterebbe pur sempre di armi), "si notano ovunque escrementi, urine, bottiglie rotte, cartacce eccetera". Inoltre si fa notare che manca un pezzo di recinzione presso l’entrata dell’Accademia della scherma e che le porte che danno sul vicino parcheggio risultano sempre aperte.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Vandalismi in un'ala del Museo del Tessile 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.