Centrosinistra all’attacco: “Programmi elettorali in fotocopia”

La lista Democratici Uniti fustiga il PdL: secondo quanto ha verirficato online il programma pubblicato sarebbe in buona parte identico a quello di Olgiate Olona, nonchè ad altri di passate tornate elettorali del centrodestra

Centrosinistra all’attacco a Lonate Pozzolo. Il bersaglio è il Pdl – o meglio, il suo programma. In buona parte copiato, sostengono, da un modello comune. "I programmi amministrativi per le Elezioni Comunali tendono ad assomigliarsi tutti" scrivono gli esponenti di Democratici Uniti, la lista che candida Nadia Rosa a sindaco. "A volte però si esagera. Si capisce quanta sia l’attenzione al proprio comune leggendo i programmi amministrativi del Comune di Cantù (2002), del Comune di Alatri (2006), del Comune di Oristano (2007) e del Comune di Olgiate Olona (2009). Una tale comunanza di intenti è quasi commovente, una sintonia che porta tutti questi candidati amministratori ad esprimere i concetti con le stesse identiche parole". Coerenza? "Stesse parole curiosamente utilizzate nel programma amministrativo che ha presentato la lista del Popolo delle libertà di Lonate Pozzolo".

"Con una semplice ricerca di pochi minuti su Google si ritrova buona parte delle dieci pagine del programma presentato. Per esempio, nel sito di Mariano Cucinotta, candidato ad Olgiate Olona per il PdL, era fino a poco tempo fa visibile il file programma_2009finale.pdf, ora visibile nella cache di Google, che riporta integralmente la pagina 1 (Preambolo e principi – Principio di sussidiarietà – Principio della sburocratizzazione – Principio della vivibilità – Principio della correttezza).
Le pagine dalla 4 alla 8 sono stranamente uguali a quelle che si ritrovano nel programma amministrativo 2002-2006 dell’allora Casa delle Libertà di Cantù. Unica accortezza sostituire la parola “città” con la parola “paese” e il nome della società “Canturina servizi” con il nome “SAP”".
Ma non finisce qui: "All’indirizzo www.comune.cantu.co.it/site/Il-Comune/Consiglio-/Programma-/index.htm, ritroviamo l’introduzione “Cittadini protagonisti del cambiamento” e, scorrendo il testo, tutta la parte di “Vivibilità del paese: ambiente, territorio, viabilità”e, “Riqualificazione e valorizzazione del paese”, con la sola aggiunta, bontà loro, di una frase sull’argomento delocalizzazione".

"Se questo testimonia l’impegno per il proprio Comune, le premesse non sono buone" concludono acidi da centrosinistra. «Ammetto di non conoscere i riferimenti citati» ci dice il sindaco Piergiulio Gelosa "a caldo". «Quanto abbiamo pubblicato sul nostro sito è una sintesi di un materiale più nutrito, abbiamo valutato che metterlo integralmente avrebbe scoraggiato i lettori interessati… eccetto forse l’opposizione» commenta con un pizzico d’ironia. Almeno, qualcuno il programma l’ha letto: è già qualcosa, no?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 maggio 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore