A San Martino comincia il mercatino

Estate di San Martino in piena regola con sole, tante feste e sagre in piazza. E alla Rasa arriva il primo mercatino di Natale

San Martino, due giorni e un pocolino. Così recita uno dei tanti detti sulla ricorrenza di San Martino, una delle figure più amate dalla tradizione popolare italiana. E il Centro Geofisico Prealpino non smentisce, anzi conferma: clima piuttosto mite per la stagione, si legge sul sito. La prova del nove arriva però dalla matematica, scienza esatta che ha sempre ragione: giovedì, il giorno di San Martino, è stato bello; venerdì, il secondo giorno dopo la ricorrenza, è stato ancora più bello; sabato mattina, ovvero il “pocolino”, splenderà ancora il sole. E poi, nel pomeriggio, il tempo si guasterà, ma udite udite: sembra che non pioverà. E’ dunque questo il vero “miracolo” di San Martino, ovvero dopo tante settimane l’arrivo del primo weekend forse senza pioggia. Che porta in provincia tante sagre. E il primo mercatino di Natale.

Un Santo amato dal popolo
Nel solco delle migliori tradizioni, a Varese si rinnova l’appuntamento annuale in piazza con la festa dedicata a San Martino. Che, a dire il vero, quest’anno sarà celebrata in grande stile: accanto alle celebrazioni liturgiche e ai momenti solenni, tra sabato e domenica ci aspettano visite guidate, mercatini, gastronomia, musica e divertimento per le vie del centro. A Ispra, San Martino si chiama “fest di verz”: un’occasione unica per gustare in paese un piatto antico che non delude mai, vale a dire verze e salamelle.

Natale si avvicina
E’ il primo di una lunga serie, e forse per questo uno dei più frequentati. Perchè del Natale quando arriva ci lamentiamo, ma in verità ne abbiamo per tutto l’anno la nostalgia. Ed ecco che puntuale come sempre domenica torna Luci di Natale alla Rasa. Dalle 10 alle 18.30 per le vie del paese saranno esposte bancarelle d’artigianato e alimentari a tema. Durante la giornata intrattenimenti musicali nelle vie e nei cortili. É possibile raggiungere il mercatino anche con bus navetta che partiranno da Piazza della Motta Rossa alla Rasa, dove c’è il parcheggio. Alle 10.30 è prevista la Santa Messa. Pranzo ai bar e pizzerie del paese. La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo.

More chocolate a Lugano
Dopo il successo della prima edizione, torna, sulle sponde del lago di Lugano, Eurochocolate, la kermesse del cioccolato più famosa in Italia. In pieno centro cittadino quattro giorni all’insegna del cibo degli dei e del divertimento. Mostre, seminari, attività ricreative,eventi culturali, laboratori didattici e giochi per bambini sono tutti incentrati sul mondo del cioccolato. Per i golosi, un evento davvero da non perdere.

Musica
Notevole il fine settimana musicale che presenta chicche non da poco. Si comincia sabato a Varese con la festa in grande stile per il primo anno del Twiggy: a spegnere le candeline gli Amor Fou e il dj-set di Luca Mathmos. Al Teatro del Popolo di Gallarate sabato sera rap con Kaiser Soze in concerto.
Domenica sera a Mustonate Bruno Canino e Ferdinando Baroffio interpreteranno a quattro mani la “Grande Sonata” di F. Schubert, “Bilder aus Osten” di R. Schumann, la “Petite Suite” di C. Debussy e “Rhapsody in Blue” di G. Gershwin. E, dulcis in fundo, domenica sera un evento speciale al Teatro Nuovo di Viale dei Mille dobve si incontrano Paolo Fresu e i Gaia Cuatro: un evento speciale ai confini della musica, tra world music e jazz, dall’oriente al Sud America, con il trascinante quartetto e il grande trombettista italiano.

Arte
L’evento artistico del fine settimana è al Maga dove, per la prima volta, un importante nucleo della collezione di Paolo Consolandi, circa 200 opere, esce di casa per approdare al Maga di Gallarate nella mostra “Cosa fa la mia anima mentre sto lavorando?", titolo preso da un’opera di Fischli&Weiss del 2000 e frase emblematica della personalità e della vita di Paolo Consolandi. La collezione ha un valore inestimabile e racconta la passione per l’arte di un uomo schivo e riservato. Li ha collezionati tutti i grandi artisti, dagli anni Cinquanta fino a poco prima di morire lo scorso maggio. Fontana, Manzoni e Yves Klein fra le prime acquisizioni e poi Castellani, Klee, Warhol, Vasarely, Morellet, Albers, Armand, Hutchinson, fino a Cattelan, Francesco Vezzoli e Luca Vitone. A Villa Panza nuovo appuntamento con le visite guidate gratuite alla mostra Robert Rauschenberg. Gluts comprese nel biglietto d’ingresso. appuntamento sabato e domenica alle 11.30 e alle 16. Il costo del biglietto è di 10 euro. Non è necessario prenotare.

Cinema
Noi credevamo, Stanno tutti bene e Ti presento un amico: ecco le nuove usite del fine settimana sotto il grande schermo. Storico e tutto italiano, Noi credevamo di Mario Martone ripercorre le vicende risorgimentali del nostro Paese attraverso le vicende di Domenico, Angelo e Salvatore tre giovani che, all’indomani della repressione dei moti del 1882, decidono di entrare a far parte della Giovine Italia di Mazzini.Toni Servillo, Luigi Lo Cascio, Luca Zingaretti e Luca Barbareschi sono solo alcuni dei protagonisti. Molto atteso, Stanno tutti bene segna il ritorno nelle sale di Robert De Niro. Il grande attore è Frank, un pensionato vedovo che, dopo un fallimentare barbecue che avrebbe voluto diventare una riunione di famiglia al quale nessuno dei figli si presenta, decide di prendere in mano la situazione: valigia alla mano, affronterà un lungo viaggio attraverso gli USA per andare a trovare di persona ciascuno dei suoi figli. Al cinema c’è spazio anche per Ti presento un amico, commedia made in Italy, diretta da Carlo Vanzina e con Raoul Bova nei panni di un giovane manager di successo italiano che lavora a Londra. Ma il mondo sta per cadergli addosso: la sua fidanzata viene licenziata e decide di tornare in Italia, e lui stesso dovrà recarsi nella filiale di Milano a licenziare un consistente numero di lavoratori.
Pe la programmazione delle sale in provincia andate al nostro speciale cinema.

Bambini
Se ai vostri piccoli piace pattinare sabato portateli a Saronno dove il Palaghiaccio è in festa per inaugurare i primi quattro mesi di attività. Per un pomeriggio al cinema andate a Varese: Filmstudio 90 presenta Nat e il segreto di Eleonora, una vicenda che sottolinea il valore delle storie e della lettura. Sala Filmstudio 90, via De Cristoforis, 5. Ore: 15 e 17. Film per bambini da 5 anni. Ingresso €5 inclusa merenda.
Sabato alle 21 al Giuditta Pasta di Saronno c’è il teatro ragazzi: in occasione della Giornata dei diritti dell’infanzia Marco Pagani e Riccardo Rapella presentano Un nome nuovo, storia di amicizia e di abbandono per ragazzi dai 9 anni in su e genitori.Per informazioni: tel. 0296702127 (biglietteria)

Naturalmente
Ventinove edizioni non sono poche, ma, nonostante l’eà, la mostra dei minerali e dei fossili organizzata dal Centro mineralogico varesino è sempre ricca di fascino e ben frequentata. Se preferite le stelle, domenica a Tradate apertura straordinaria dell’osseratorio con visite guidate all’Osservatorio e al parco Pineta e possibilità di osservazione in diretta del sole.


Sport
Sabato tutti al Franco Ossola dove il Varese affronta il Sassuolo. In serata c’è il gran galà del pedale varesino: dalle 20.45 l’auditorium di Gavirate ospita il tradizionale appuntamento di fine stagione. Sul palco tanti ospiti e campioni. Infine domenica a Daverio c’è il primo "Trail delle Terre di Mezzo": una gara podistica che si snoda tra le verdi Prealpi varesine, ra i boschi e i prati a sud del lago di Varese.
Lungo fine settimana per i campionati di basket: se domenica alle 18,15 la Cimberio ospita Brindisi, da venerdì in avanti sono molte le partite in programma tra i dilettanti.

Naturalmente, in Provincia c’è molto di più: date un’occhiata per questo alla nostra agenda degli appuntamenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore