Il pubblicitario cicerone che “vende” la linea Cadorna

Massimo Grignani, 55 anni, ha mollato Milano per la Valganna e si è inventato un format per il suo agriturismo: far conoscere le fortificazioni a clienti e scuole

grignani massimoGirava nella city milanese coi panni da pubblicitario per grandi gruppi editoriali. Ora guida la jeep, e da moderno cicerone racconta la linea Cadorna – un lunghissimo complesso di fortificazioni a difesa del fronte nord – ai clienti e alle scolaresche che vengono in gita.

«Ma, per il momento, solo le scolaresche svizzere sono venute a scoprire cosa facevano gli italiani 100 anni fa, per prepararsi alla guerra, ad un passo dal confine» – spiega Massimo Grignani, 55 anni, milanese e ora gestore di un agriturismo in Valmarchirolo.
Le scuole italiane? «Devono ancora decidere» – fa notare con un velo di polemica e il sorriso di chi sa come funzionano queste cose. Massimo è milanese, e 10 anni fa ha mollato la madunina per trasferirsi in quella che era la vecchia casa del nonno, ora riadattata ad agriturismo. Siamo a Cugliate Fabiasco, ad un passo dalla Svizzera; Massimo alleva capre e animali che poi fa trovare nel menù di chi si siede alla sua tavola.cadorna foto giugno
Il Carpio è una località del paese che oltre a dare il nome all’agriturismo, si trova fuori dal mondo. Si sentono appena i rumori della statale ed è come stare in un’altra epoca. Per questo Massimo si è inventato le “cene del 900”: il commensale si siede alla tavola e tutto, dai giornali al menù ai costumi, ti catapulta indietro di 100 anni esatti.
«Grazie all’archivio de “La Stampa”, disponibile on line, riusciamo addirittura a proporre gli stessi giornali dell’epoca: il discorso durante la cena si sposta man mano ai ricordi di famiglia, a quello che raccontava il nonno e si scoprono delle cose incredibili». Un motivo in più per spingerlo a guardarsi intorno e a scoprire il tesoro che si incontra a mezzora di cammino.
«L’anno scorso a Marzio la proloco organizzò un corso didattico per conoscere la Linea Cadorna e imparare a spiegarne il significato. Assieme a mio figlio abbiamo partecipato, e ora ci siamo inventati questa attività. Qui da noi arrivano manager che vogliono staccare la spina, e addirittura interi gruppi aziendali alla ricerca di qualcosa di stimolante e particolare. Arrivano, partecipano alla lezione, poi scarponi e zaino in spalla e si parte per camminamenti, bunker, nidi di mitragliatrici e trincee fortificate».
Ogni tanto qualche collezionista presta a Grignani qualche cimelio: pezzi di bombe, moschetti, elmetti e baionette: quanto serviva alla prima linea in caso di attacco, mai avvenuto.

Galleria fotografica

Il cicerone della LInea Cadorna 4 di 12

«Questa linea fa parte delle fortificazioni del “museo della guerra bianca”: è la guerra mailinea cadorna foto giugno combattuta che però testimonia lo sforzo enorme fatto per edificarla: diede da lavorare a migliaia di persone qui nella zona: manovali, scalpellini, minatori che dovevano entrare a volte nel cuore della montagna per difenderla, come testimoniano le foto dell’epoca».
Ma, tanto per gradire, gli scatti migliori sono degli svizzeri: «Era a loro, allora come oggi, che interessava sapere cosa stessero facendo gli italiani a un tiro di fucile da casa, appena passato il confine».
Il sentiero per raggiungere la linea non è difficile. Le fortificazioni sono camminamenti ancora in buono stato che riservano molte sorprese.
«Oltre ad essere un lavoro, vivo questa attività anche come una sorta di custodia. Segnalo i problemi, cerco di tenere puliti i camminamenti e viva la memoria di questi luoghi, che se non vengono raccontati, rischiano di cadere nell’oblìo».

GUARDA IL VIDEO

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Giugno 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il cicerone della LInea Cadorna 4 di 12

Galleria fotografica

Dentro la Linea Cadorna 4 di 16

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.