Il cinema Silvio Pellico compie 100 anni

Esattamente il 13 ottobre del 1912 apriva i battenti la sala cinematografica cittadina. Nella stessa data, sabato prossimo, concerto e spettacolo per festeggiare il secolo di attività

Era il 13 ottobre 1912 quando l’orchestra diretta dal maestro Edoardo Ferioli e composta da professori del Teatro alla Scala di Milano inaugurava il "Salone Teatro Silvio Pellico" con un "grande concerto istrumentale e vocale". Sabato 13 Ottobre 2012 alle ore 21.00 al Cinema Silvio Pellico a 100 anni esatti da quella domenica sera ci sarà la “Serata di apertura dell’anno centenario”.

«Vogliamo così ricordare – dice Vittorio Mastrorilli, attuale gestore della sala, di proprietà della Parrocchia SS. Pietro e Paolo – quell’evento storico per la cultura e la popolazione di Saronno con una serata nella quale, tra ricordi antichi ed emozioni nuove, lanciare questo "Anno Centenario" che ci apprestiamo a vivere e per cui stiamo preparando un ricco e coinvolgente programma».

 

All’inizio della serata, a cui sono invitati tutti i saronnesi con ingresso libero sino ad esaurimento posti, verrà inaugurata una mostra appositamente realizzata per l’occasione: con foto, articoli di giornale e documenti dell’epoca verrà illustrata la nascita, per volontà della Parrocchia e dei cattolici saronnesi, e la prima costruzione del “Salone Teatro Silvio Pellico”, che ai tempi aveva ovviamente una conformazione diversa da quella attuale.

«Era una sala all’avanguardia per l’epoca – continua Mastrorilli – con una grande platea a forma di settore circolare con il palcoscenico sul vertice. Vi era anche una balconata sorretta da ricercate colonnine in ghisa che inglobavano anche l’illuminazione. Una sala che alla sua inaugurazione destò l’ammirazione e l’entusiasmo di tutti».

 

A ricordo del grande concerto di 100 anni fa, il maestro Stefano Giannini al pianoforte e la soprano Angela Nisi eseguiranno alcuni brani tratti espressamente dal programma eseguito quella sera, tra cui l’aria di Lucia dalla Lucia di Lammermoor di Donizetti e Caro nome dal Rigoletto di Verdi.

Nel corso della serata verranno poi annunciati gli altri eventi organizzati nel corso di questo Anno Centenario che si concluderà a Giugno 2013. «Ma non solo – conclude Mastorilli -, avremo anche altre importanti novità da raccontare al nostro pubblico, che non posso anticipare…posso solo dire che in accordo con la proprietà abbiamo ritenuto che un bel modo di festeggiare questo importante traguardo dei 100 anni potesse essere quello di fare in modo che il Silvio Pellico….non li dimostri».

 

Molti gli ospiti che hanno confermato la loro presenza all’evento: tra questi, oltre a Mons. Armando Cattaneo, Prevosto di Saronno e padrone di casa, il Sindaco di Saronno Luciano Porro, l’Assessore alla Cultura Cecilia Cavaterra e Lara Comi, Parlamentare Europeo.

La serata verrà poi conclusa dallo spettacolo teatrale “Cinema Sprint Company” presentato dalla compagnia Coltelleria Einstein. «Ci è piaciuta molto l’idea di uno spettacolo in forma teatrale, che ci riporta quindi alla nascita della sala, ma che parla di cinema che è la principale forma di spettacolo ospitata oggi, insieme alle opere liriche ed altri eventi in diretta e in differita. Il Silvio Pellico è oggi una sala proiettata verso il futuro: già da due anni abbiamo installato, prima monosala della provincia di Varese, il sistema di proiezione digitale con possibilità di proiezione 3D e la ricezione via satellite degli eventi in diretta e dei film. Tocca ora al pubblico confermare con entusiasmo e soprattutto partecipazione la sua simpatia per questa sala “centenaria”, così come avvenne 100 anni fa alla sua inaugurazione».  

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Ottobre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.