Al Silvio Pellico torna “l’opera al cinema”

Fitto il calendario: a partire da lunedì 28 gennaio con un piccolo gioiello tratto dalla locandina 2010 del Teatro la Fenice di Venezia: L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti

Gli amanti dell’opera lirica, della musica e del bel canto tornano da fine gennaio ad avere spazio nella programmazione del Cinema Silvio Pellico di Saronno con una nuova rassegna de l’opera al cinema, promossa anche quest’anno con il patrocinio di Unitre e del Comune di Saronno.

Dopo l’ormai tradizionale apertura di stagione il 7 dicembre scorso con la Prima del Lohengrin di Richard Wagner in diretta dal Teatro alla Scala di Milano, seguita il 13 dicembre dal balletto natalizio Lo schiaccianoci in diretta da Londra, eccoci al cartellone 2013 che si presenta davvero ricco di proposte.

 

Si parte lunedì 28 gennaio alle ore 20.30 con un piccolo gioiello tratto dalla locandina 2010 del Teatro la Fenice di Venezia: L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti, melodramma giocoso in due atti diretto da Matteo Beltrami e interpretato da Desirèe Rancatore, Celso Albelo e Roberto De Candia.

Tutti in diretta via satellite i successivi appuntamenti che vedranno collegarsi la Royal Opera House di Londra, il Teatro dell’Opera di Parigi e il Teatro alla Scala di Milano, sempre grazie alla ormai collaudata e apprezzata tecnologia di proiezione digitale ad alta definizione con audio Dolby Digital,

 

Da Londra il 20 febbraio arriva la proposta di un’opera di Peter Tchaikovsky, Eugene Oneghin, diretta dalla giovane ma ormai acclamata bacchetta di Robin Ticciati; il 29 marzo sarà la volta del fantastico balletto Alice Nel Paese Delle Meraviglie di Joby Talbot  in una sfavillante realizzazione ricca di colori, come nella tradizione del Royal Ballet e che avrà come protagonisti il nostro Federico Bonelli e Lauren Cuthbertson. Ma l’appuntamento più atteso da Londra – e non solo per il bicentenario Verdiano – è per il 29 aprile con il NABUCCO di Giuseppe Verdi diretto da Daniele Abbado e che vedrà come interprete principale Placido Domingo.

 

Seguiranno poi il 27 maggio La Donna Del Lago di Gioacchino Rossini e il 24 giugno Gloriana di Benjamin Britten. Verdi apre anche gli appuntamenti con il Teatro dell’Opera di Parigi il 12 Marzo con Falstaff diretto da Daniel Oren con Ambrogio Maestri e Artur Rucinski; il 22 aprile sarà in scena Hansel E Gretel di Engelbert Humperdink diretta da Michele Mariotti e il 13 maggio LA GIOCONDA, l’opera di Amilcare Ponchielli nota per la famosissima “Danza delle ore”. Infine balletto anche da Parigi il 18 aprile sulle note delle TERZA SINFONIA di Gustav Mahler con la direzione di Daniel Oren.

Quest’anno ricorre il bicentenario della nascita anche di Richard Wagner: così dopo Lohengrin che ha aperto la stagione, nel mese di giugno il Teatro alla Scala di Milano metterà in scena IL Crepuscolo Degli Dei, l’opera che chiude la tetralogia del grande compositore tedesco.

 

Un programma quindi di grandissimo interesse e che merita di essere “ascoltato” fino in fondo: «La stagione di quest’anno non ha davvero nulla da invidiare in varietà e qualità a un grande teatro lirico – spiegano dalla direzione del Cinema Silvio Pellico – e siamo orgogliosi di poter presentare questo cartellone proprio nell’Anno in cui la nostra sala compie 100 anni. Contiamo su una risposta entusiasta degli spettatori, saronnesi e non, che ci permetta di continuare su questa strada, offrendo spettacoli importanti e culturalmente validi che esaltino il valore catalizzatore di socialità del Silvio Pellico».

 

Ingresso Euro 12 – Ridotto over 65 e soci Assoc. Musicali euro 10

Per informazioni : 02.9976.8085 oppure www.pellicosaronno.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.