“Bravo Fabio”, a Ballarò la storia del “Caffè solidale”

Al termine della trasmissione Giovanni Floris ha raccontato la storia del mendicante rapinato e dell’iniziativa di Fabio Paticella per raccogliere i soldi per lo straniero

Il “caffè solidale” riceve anche i complimenti di Giovanni Floris, al termine di Ballarò. L’iniziativa era stata organizzata da Fabio Paticella, il saronnese gestore di un bar che ha avviato un’iniziativa solidale per raccogliere i 150 euro che erano stato rubati a un mendicante di origine bengalese. Un uomo di 35 anni, che era stato aggredito e rapinato mentre chiedeva l’elemosina, soldi che avrebbe dovuto mandare alla famiglia rimasta in Bangladesh. Paticella ha così deciso di avviare l’iniziativa del “Caffè solidale”, un appuntamento tramite il quale tutto il ricavato di tutti i caffè che venivano consumati nel suo bar sarebbe stato donato al 35enne, fino al raggiungimento della somma che gli avevano derubato.

La cifra è stata raggiunta in poco tempo e la storia è finita su Ballarò, il programma di Raitre andato in onda martedì sera, 22 gennaio. A ringraziare Paticella è stato lo stesso conduttore, Giovanni Floris, che ne ha raccontato in breve la storia: “Bravo Fabio e buonanotte a tutti”, ringraziando anche tutti i saronnesi che sono accorsi a prendere il “caffè solidale”. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Video

“Bravo Fabio”, a Ballarò la storia del “Caffè solidale” 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.