Era latitante in Tunisia, arrestato Mario Accarino

Il fagnanese è stato arrestato appena è sbarcato a Malpensa da Tunisi dove viveva da qualche tempo. Su di lui pendeva una condanna di 5 anni di reclusione

Era latitante in Tunisia ma la sua vacanza forzata è finita all’aeroporto di Malpensa, dove era rientrato con un volo dalla capitale africana. Mario Accarino si è visto scattare le manette ai polsi da parte del personale della Squadra Mobile e dell’ufficio Polizia di Frontiera di Malpensa nel pomeriggio di ieri, nel corso di un servizio mirato alla ricerca di latitanti colpiti da provvedimenti di cattura che si sono rifugiati nel nord Africa. 
Le indagini si sono particolarmente focalizzate su un volo Tunisair proveniente da Tunisi, sul quale da fonti investigative raccolte si è appreso che si era imbarcato il latitante fagnanese, ricercato poiché oggetto di un mandato di cattura emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Milano; lo stesso deve scontare la pena di 5 anni e 1 mese di reclusione per svariati reati contro il patrimonio e non da ultimo per riciclaggio di rifiuti tossici.  Accarino è stato arrestato nel 2010, prima della latitanza, per un’indagine condotta dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio relativa allo smaltimento di rifiuti tossici in un’azienda del paese della Valle Olona.  L’uomo è stato fermato al controllo passaporti e condotto presso la Casa Circondariale di Busto Arsizio.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Luglio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.