Varese beffato a Pavia, Unni travolti

I biancorossi perdono a Pavia e lasciano la testa della classifica all'Union Milano che demolisce Valcuvia. Tradate vince il derby e ferma il Malpensa

La terza giornata di serie C ha rivelato la capoclassifica solitaria del girone 1, la Union Milano, che rispetta i pronostici in un campionato che sta esprimendo un livello superiore alle attese.

Galleria fotografica

Rugby, la 3a giornata di Serie C 4 di 29

Cus Pavia-Varese 16-15 – Il Varese è stato sconfitto di misura a Pavia perdendo di un sol punto con il Cus; i biancorossi superiori in mischia e spreconi nel gioco aperto hanno comandato per buona parte dell’incontro cadendo a un passo dal traguardo. La sfida si è disputata sul campo d’allenamento del "Cravino" a causa dell’allestimento di una nuova superfice erbosa sul rettangolo di gioco principale. Varese subito in vantaggio con un piazzadto di De Martino ma da quel momento gli ospiti sono calati d’intensità concedendo terreno al Cus; dopo qualche fallo di troppo, non sempre evidente, i gialloblu hanno così invertito la tendenza e intorno al 30′ sono passati a condurre con due piazzati di Matteo Disetti, che ha fallito solo la prima delle tre punizioni concesse (6-3 all’intervallo). Cominciata la seconda frazione il Varese è tornato a esprimere una buona padronanza di gioco, sfiorando la meta in diverse occasioni. Al 15′ Matteo Maccarelli ha riportato in vantaggio i suoi sfruttando le doti degli avanti ed entrando deciso in meta dopo l’avanzamento della mischia chiusa. L’errore al piede di De Martino ha lasciato gli ospiti in vantaggio di soli due punti e così (27′) il Cus si è portato sul 9-8 con un altro piazzato di Disetti. Subito dopo un altro Matteo è salito in cattedra: Broggi ha ricevuto l’ovale sugli sviluppi di una punizione giocata veloce e dopo una velenosa accelerazione è andato a schiacciare in meta. Messa a segno la trasformazione di De Martino, il Varese si è portato sul 15-9 centrando il massimo vantaggio. La beffa però è arrivata a un minuto dal termine: da un raggruppamento sui ventidue metri la palla è arrivata nelle mani di Pietro Contarato che posizionato apertura si è involato in meta. Grande freddezza per Disetti che ha realizzato la trasformazione del 16 a 15. Si è tornati al centro, ma dopo un paio di azioni l’arbitro ha fischiato la fine della partita. Nella vittoria del Pavia va sottolineato l’apporto proprio dell’esordiente Contarato proveniente dal Malpensa che, con classe sopraffina, ha saputo sfruttare una delle poche occasioni concesse. Tegola non da poco per i varesini che perdono uno dei loro migliori uomini, il tallonatore Davide Verdelli che subirà un lungo stopper una brutta lussazione alla spalla.

ReFlex Tradate – Malpensa 25-10 – Il Tradate ha battuto il Malpensa all’Uslenghi ma il gap che appariva evidente nelle passate sfide si è decisamente ridotto. Il team di Marco Bianchi ha dimostrato coesione e buona preparazione oltre alla giusta predisposizione a costruire gioco; non male però i gallaratesi che hanno retto per molti minuti, sino a quando qualche errore individuale e un paio di mete regalate hanno azzerato i margini di recupero. Dopo 15′ un piazzato di Cattaneo ha sbloccato la situazione in favore del Malpensa ma appena 5′ dopo Bollini ha ribaltato la situazione con la meta del 5-3 per la Reflex rimasto invariato fino all’intervallo. Nel secondo tempo il Malpesa ha ceduto sotto i colpi di Ciro Barracca, capitan Riva e Galvalisi che hanno portato a quattro il numero complessivo delle mete in favore dei Muccaleoni. Un piazzato e una trasformazione di Clerici sono serviti per aumentare il vantaggio in favore dei padroni di casa che ormai agli sgoccioli hanno concesso la meta alla squadra di Moro. Il marcatore è stato Casnaghi e la trasformazione di Cassia ha fissato il 25-10 di fine partita. Nella formazione di casa, coach Bianchi ha inserito il giovane Bernardi che ha fatto il suo esordio assoluto al posto dell’esperto Zecchin.

Unni Ilop Valcuvia-Union Milano 0 – 74 – A Cassano Valcuvia, la Ilop è stata battuta dalla capolista Union Milano che ha affondato i padroni di casa con 12 mete e 7 trasformazioni. Nel primo tempo chiuso sul 43-0 c’è stata comunque una buona pressione della Ilop poi, nel corso del match, i tanti falli ripetuti, qualche fuorigioco e tre gialli hanno incanalato definitivamente la partita. Padula, Perdoncin e Scornavacchi sono stati costretti a rimanere dietro ai pali dieci minuti a testa. Discreti gli avversari in mischia, ma eccellenti nei trequarti che non hanno concesso punti agli Unni. L’infortunio subito da Davide Currò al metatarso del piede destro potrebbe costringerlo a molte settimane di stop. Una curiosità va segnalata: dopo molti mesi il Valcuvia ha giocato un match indossando i colori del club.

Terza giornata: Reflex Tradate – Malpensa 25-10, Ilop Valcuvia – Union Milano 0-74, Cus Pavia – Varese 16-15, Chicken Rozzano – Voghera 67-7, Cad. Parabiago – Cad. Cernusco 22-20.
Classifica: Union Milano 15; Chicken Rozzano 14; VARESE 11; MALPENSA 10; Cus Pavia 9; Reflex TRADATE, Cad. Cernusco 1; Cad. Parabiago, Ilop VALCUVIA -4; Voghera -8.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Rugby, la 3a giornata di Serie C 4 di 29

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.