“Note di scena”, otto spettacoli firmati “Convergenze”. Aspettando Cortisonici

Il sistema culturale varesino "firma" la nuova stagione di "Note di scena" che da ottobre propone otto spettacoli al Nuovo. Ricco il programma per il 2015

Un cartellone di otto spettacoli per l’autunno e l’inverno tra musica, cinema e teatro. E’ stata presentata questa mattina, venerdì 26 settembre, la rassegna "Note di scena" con un programma in grado di unire diverse realtà del territorio e non solo. Presentata alla sede di Filmstudio’90 vede infatti, dal concerto dell’argentino Carlos Caceres allo spettacolo della compagnia varesina Giorni Dispari Teatro, dalla proiezione del film "Marina" e allo spettacolo teatrale "made in Varese", "Semplicemente Mia".
Una contaminazione di generi e realtà che confluiscono in un unica rassegna: «Ci piace l’idea di portare una proposta culturale che possa coinvolgere sempre più pubblico» commenta Giulio Rossini di Filmstudio’90, «con diversi linguaggi comunicativi e che coniughi divertimento, ricerca e nuove proposte». 
Una rassegna che vede anche il debutto del marchio di "Convergenze" ed è quindi parte del sistema culturale varesino, composto da dodici realtà, che collaborano tra loro per una maggiore promozione di idee ed eventi sul territorio. Per i prossimi mesi infatti, è già in programma una nuova edizione di "Un posto nel mondo", a novembre torna il festival del cortometraggio Cortisonici unito a "Documentamy". Nel 2015 verrà presentata l’edizione primaverile di "Note di scena" e si sta cercando di concretizzare l’idea di crare all’Isolino Virginia un festival culturale che coinvolga tutte e dodici le realtà. 

Tornano alla rassegna "Note di Scena", si parte il 3 ottobre con lo spettacolo "Semplicemente Mia", ovvero uno spettacolo omaggio a Mia Martini, per la regia di Michele Todisco con l’attrice Clarissa Pari e Laura Fedele, piano e voce.
Il 9 ottobre l’appuntamento è con la proiezione di "Marina", il film ispirato all’autobiografia del musicista italo-belga Rocco Granata, autore della hit mondiale "Marina". La settimana successiva, il 16 ottobre, c’è invece la proiezione del docu-film "365. Paolo Fresu. Il Tempo di un viaggio". Carlo Caceres e il Tango Negro Trio è in concerto il 31 ottobre alle 21,30 mentre lunedì 3 novembre torna Lucilla Giagnoni che con Fiammetta Fazio presenta lo spettacolo di teatro e musica "Oltre la fine, la città nuova – Dialogo fra un’attrice-narratrice e una storica-grecista". 
Giovedì 20 novembre c’è il Giorni Dispari Teatro con lo spettacolo "Le Cognate" per la regia di Stefano Orlandi. «Uno spettacolo ambientato in una casa dove le protagoniste sono un gruppo di donne, mamme, amiche, vicine di casa. In un’ora e mezza di spettacolo succede di tutto, queste donne litigano e si dicono di tutto. C’è una devastazione interiore ed esteriore e il loro piccolo mondo diventa lo specchio di un mondo più grande», spiega Serena Nardi di Giorni Dispari Teatro. 
Il 27 novembre in scena, c’è "La mia grande guerra" di Jane Bowie. «E’ uno spettacolo nato quando avevo otto anni e ho intervistato il primo uomo che aveva vissuto la guerra. Porto in scena quella testimonianza e altre quattro – spiega l’attrice e regista -. Noi siamo state l’ultima generazione in grado di raccogliere testimonianze dirette, queste hanno un grande valore che non va perso. Lo spettacolo è un modo per dare loro voce». L’ultimo appuntamento della rassegna è per il 4 dicembre quando in scena ci sarà il Max De Aloe Quartet con "Borderline, tra normalità e follia nell’arte". 

Gli appuntamenti si terranno al Cinema Teatro Nuovo di Viale dei Mille. 
Per maggiori informazioni: http://www.filmstudio90.it/.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.