La civica Città Viva va da sola, sabato il candidato

Con la candidatura di Davide Sironi «il Pd ha bruciato le tappe». Il direttivo della lista civica rompe gli indugi e annuncia la corsa con un proprio candidato

primo consiglio comunale samarate 20 aprile 2010

Dopo la mossa del Pd, anche Samarate Città Viva rompe gli indugi: niente alleanza con il centrosinistra, i civici vanno da soli e sabato nel tardo pomeriggio presentano il loro candidato sindaco.

«Nel Pd hanno bruciato le tappe, stiamo pensando a cosa fare» spiegava giovedì pomeriggio Maurizio Mazzucchelli, coordinatore della civica, alla vigilia della riunione decisiva in programma la sera, in cui era prevista la decisione finale.

Il Pd ha fatto un po’ una mossa a sorpresa candidando Davide Sironi, un giovane professionista non tesserato (ma ormai è frequente) e soprattutto il cui nome non era mai finito sulle pagine dei giornali. Una mossa che ha spiazzato? Evidentemente in parte sì, se a distanza di due giorni si arriva alla rottura definitiva della ipotetica alleanza, tutta da verificare. Che avrebbe rimesso insieme alcuni amministratori della vecchia giunta Solanti (nel 2010 il sindaco e il suo vice Paolo Bossi avevano scelto di prendere strade diverse) ma anche due culture politiche molto diverse.

«Abbiamo avuto contatti con il Pd fino all’ultimo momento: hanno voluto avere un loro candidato, che esprimesse in pieno le loro scelte e visioni» dice Mazzucchelli, che pure precisa che il nome di Sironi era stato fatto negli ultimi tempi. «Ma non è solo il candidato sindaco il punto: ci sono altri punti che non sono stati risolti, per cui il rapporto con loro è difficile». E le divergenze riguarderebbero la squadra del sindaco (con alcuni nomi giudicati necessari dal Pd), ma riguardano per certo anche – dice Mazzucchelli – «idee e programmi, che vengono prima di numeri e nomi».

In ogni caso, si conferma lo scenario politico frastagliato a Samarate, che allo stato attuale presenta almeno 4 candidati sindaci sicuri: Leonardo Tarantino per il centrodestra (riunitosi, ma senza la componente di Luigino Portalupi), Davide Sironi per il Pd (e altri?), la civica Città Viva e il Movimento 5 Stelle.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 13 marzo 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore