Scarcerati per decorrenza termini Rosati e Muntemurro

La vicenda giudiziaria dell'ex patron del Varese, accusato di una maxi evasione da 63 milioni di euro

enzo montemurro antonio rosati

L’ex presidente del Varese Antonio Rosati, e l’ex ad Vincenzo Montemurro, sono stati scarcerati, per decorrenza dei termini, da San Vittore. I due ex dirigenti erano in carcere a Milano, con accuse molto gravi, 63 milioni di euro di Iva non versata, 250 milioni di euro di fatture false. Le accuse lo considerano “il dominus” della Expo Job Spa, consorzio di logistica, facchinaggio, trasporti, che strizzava l’occhio alle multinazionali, faceva prezzi ottimi, ma utilizzava delle cooperative che aprivano e chiudevano in meno di due anni, con elusione di Iva, imposte e contributi. In pratica, dei «serbatoi di manodopera» a basso costo. L’elusione riguardava in particolare la zona cargo a Malpensa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 aprile 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore