Grandine e allagamenti su tutta la provincia

Chicchi come noci nella mattinata in gran parte della provincia e violente piogge per tutta la giornata. Decine gli interventi dei vigili del fuoco nella abitazioni e sulle strade

Ore 19.30
Situazione sotto controllo per i Vigili del fuoco che hanno effettuato quasi tutti gli interventi, oltre un centinaio nell’arco della giornata, da quando è iniziata l’emergenza con la grandine cominciata all’alba di domenica. In questo articolo potete trovare la cronaca delle ultime ore: dagli allagamenti, ai treni sospesi fino al pomeriggio sulla linea Gallarate-Luino, fino alle intense piogge di tutta la giornata.

Galleria fotografica

Grandine come noci nella zona di Gazzada 4 di 27

TUTTE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE

TUTTI I VIDEO

Ore 18.00
Livello di laghi e fiumi sotto controllo. Olona al limite degli argini in più punti tra Gorla e Marnate, ma l’intensità delle precipitazioni sta calando. A Ispra il Comune e la Protezione civile fanno sapere di tenere sotto controllo il torrente Acqua Negra che proviene da Travedona e che ha già costretto alla chiusura un ponte nella zona Lavorascio. A Tradate è caduta una pianta in via Dante ad Abbiate Guazzone, tra la scuola elementare e l’asilo. Gli aggiornamenti dei lettori in questa galleria fotografica.

Ore 17.00
I vigili del fuoco stanno terminando tutti gli interventi richiesti durante la giornata. La situazione si sta normalizzando e le piogge diventano sempre meno frequenti e insistenti. Non risultano strade chiuse se non in prossimità dei sottopassaggi. Tante le cantine allagate che hanno riguardato la maggior parte degli interventi dei pompieri. Secondo le previsioni l’intensità delle precipitazioni dovrebbe lentamente diminuire nell’arco della serata.

Ore 15.45
L’aggiornamento dei vigili del fuoco sulla situazione: Persegue incessante il lavoro dei vigili del fuoco sul territorio provinciale per gli interventi causati dalle forti piogge. Le zone maggiormente colpite sono la parte centrale e a nord della provincia. Oltre 90 le richieste di soccorso tecnico urgente risolte. 

Ore 15.30
Riprende la circolazione dei treni sulla Gallarate-Luino (dalle 14.30). La situazione sembra sotto controllo anche sulle strade. Proseguono i numerosi interventi dei vigili del fuoco.

Ore 14.30
La situazione sulle strade non desta particolari problemi. In mattinata ci sono state piccole frane sulla Sp629 che da Varese porta a Vergiate, ma sul posto Polizia Stradale e Vigili del fuoco hanno reso percorribile subito la tratta. Piccole frane o rami d’alberi anche sulla Varese-Cittiglio, ma dalla polizia stradale fanno sapere che, nonostante i tanti interventi le strade sono percorribili.

Ore 14.00
A Ispra chiusa la stradina che porta al lago nella zona Lavorascio. Si è sollevato l’asfalto sul ponte del torrente Acqua Negra e sono intervenuti Vigili del fuoco e Protezione Civile. Alle 15 il sindaco ha una riunione con la Protezione Civile per monitorare la situazione.

Ore 13.00
I vigili del fuoco della provincia di Varese sono impegnati per decine di interventi dovuti al forte maltempo che ha colpito la provincia in queste ore. Sono impegnate 15 squadre con 75 vigili. 350 le richieste di soccorso tecnico urgente pervenute alla sala operativa, oltre 70 gli interventi già effettuati per allagamenti e frane.

Ore 12.0011426048_731074137001159_7774658981605841252_n
I vigili del fuoco sono sommersi di chiamate. La zona colpita è soprattutto quella tra Travedona e Varese, con decine di interventi che riguardano cantine e garage allagati. Piogge intense anche nel resto della provincia, con allagamenti anche nei sottopassaggi di Tradate e Gemonio. I treni sulla linea Gallarate-Luino sono ancora fermi per l’allagamento dei binari nella zona di Besozzo. Situazione difficile anche in ospedale a Varese dove a causa di un pluviale rotto si è allagato il sotterraneo. La situazione è stata risolta e non è stata infdiciata alcuna attività ma la direzione è al lavoro per asciugare l’acqua. LEGGI L’ARTICOLO.

Ore 10.00
A Besozzo
il violento temporale ha allagato anche i binari della ferrovia Gallarate-Luino. La circolazione dei treni è stata interrotta sulla tratta e alle 10 di domenica mattina i tecnici sono al lavoro per ripristinare la normale attività.

Ore 8.00
Un violento temporale si è abbattuto domenica mattina nelle zone tra Azzate e Travedona Monate. Intorno alle 6 nel primo paese e nei comuni limitrofi sono scesi chicchi di grandine grossi come noci: è durato solo 5 minuti ma abbastanza per imbiancare strade e case. Non risultano feriti o grossi danneggiamenti per ora.

Stessa situazione a Gazzada Schianno, Carnago, Morazzone, Castronno, e Inarzo. Colpite dalla grandine, ma più marginalmente anche Castiglione Olona e Gornate Olona. 

Nella zona tra Travedona Monate e Besozzo ci sono state intense piogge e i vigili del fuoco di Varese sono intervenuti  per numerosi allagamenti di garage, cantine e sottopassaggi. 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 giugno 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Grandine come noci nella zona di Gazzada 4 di 27

Galleria fotografica

Grandine e allagamenti da Bobbiate a Carnago 4 di 16

Galleria fotografica

Bomba d'acqua e grandine su Travedona Monate 4 di 10

Galleria fotografica

Maltempo sulla provincia per tutta domenica 4 di 20

Galleria fotografica

Bobbiate: grandinata di domenica 14 giugno 2015 4 di 8

Galleria fotografica

Protezione civile in azione a Laveno 4 di 8

Galleria fotografica

Nubifragio a Sangiano 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. NellaRegina
    Scritto da NellaRegina

    Anch’io sono stata svegliata dalla grandine

Segnala Errore