“Reguzzoni espulso dalla Lega Nord”

La decisione presa quasi all'unanimità ieri sera, lunedì 29 giugno, dal direttivo provinciale. Nel mirino la decisione di fondare il movimento "I Repubblicani"

Sguardi aprile

Il direttivo provinciale della Lega Nord ha deliberato ieri sera, lunedì 29 giugno, l’espulsione per Marco Reguzzoni con 11 voti favorevoli e 2 astenuti.
“Le esternazioni in piena campagna elettorale, lesive e portatrici di confusione per l’immagine della Lega (atteggiamento perseverante, vedi ultima intervista su quotidiano locale venerdì 26 giugno), oltre alla promozione della creazione di un movimento politico diverso dalla Lega stessa sono le principali motivazioni del provvedimento” spiega in un una nota il segretario provinciale della Lega Nord Matteo Bianchi.
Si tratta della decisione di Reguzzoni di tentare di riunire in un movimento leghisti, e non solo, “delusi”, esponenti del Ndc, politici a caccia di una nuova identità. Un progetto piuttosto ardito che si concretizzerebbe in un movimento dal nome altrettanto ambizioso: i Repubblicani con  riferimento proprio ai Repubblicani d’America e alla loro linea conservatrice.

“Il Direttivo ha proposto l’espulsione, dopo breve e concisa discussione, con esito quasi unanime – spiega ancora Bianchi -. Vista l’anzianità di militanza, il provvedimento sarà vagliato per ratifica definitiva dal Comitato federale di Garanzia“.

“Il direttivo, la militanza e i cittadini non tollerano più zizzania sterile – conclude Bianchi -. Abbiamo da lavorare sulle prossime amministrative e lo si fa con la Lega protagonista. Il modello vincente è quello attuato in Veneto con Zaia e lo declineremo alle prossime amministrative.”

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Giugno 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pietro S.

    Un movimento politico nato per difendere il nord spremuto all ‘ inverosimile che si tramuta .in vent’anni, in partito NAZIONALISTA deve far riflettere. Se poi si aggiunge che molti hanno annusato il potere “romano” che non molleranno per nessun motivo, ecco che essere espulsi dalla lega nord e’ un segno di coerenza e dignita’. W REGUZZONI !!!!

  2. Roberto Colombo
    Scritto da Roberto Colombo

    Reguzzoni ha fatto la storia del movimento, nominando un sacco di gente nei consigli di amministrazione: mi pare strano che ora nessuno lo difenda, dopo avere beneficiato dei suoi favori.

    comunque fare un’iniziativa politica a metà strada tra un passatempo e un partito, in autonomia rispetto alla propria tessera leghista, non mi è sembrata una cosa logica.

  3. Scritto da Felice

    Eh già la coerenza e la serietà professionale.
    Le stesse che hanno portato alle dimissioni del suddetto Reguzzoni dalla provincia dopo pochissimo tempo.
    http://www.varesenews.it/2008/02/dimissioni-di-reguzzoni-le-prime-reazioni/221948/

    Che bello avere sempre la memoria corta.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.