Albanese ferito a morte: si indaga per omicidio

I Carabinieri della Compagnia di Cantù indagano sulla morte di Ermal Abdushi, il ragazzo albanese di 26 anni colpito da un colpo di arma da fuoco al volto e giunto senza vita mercoledì sera all'Ospedale di Tradate

Omicidio Ermal Abdushi

Proseguono le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Cantù per chiarire le cause della morte del 26enne di origine albanese che mercoledì sera è stato colpito da un colpo d’arma da fuoco alla bocca ed è stato poi portato, già senza vita, al Pronto soccorso dell’Ospedale di Tradate.

Le indagini, avviate dai Carabinieri di Saronno ma passate ai Carabinieri della compagnia comasca dopo che si è appurato che il fatto è avvenuto in un’abitazione di Locate Varesino, erano iniziate a 360 gradi, non escludendo alcuna ipotesi, ma con il passare delle ore sembrano orientate verso l’omicidio.

Il ragazzo si chiamava Ermal Abdushi, era nato nel 1989 a Durazzo ma era  in Italia da molti anni. Sposato da pochi mesi, aveva vissuto a lungo a Vedano Olona, dove la notizia della sua morte ha suscitato molto cordoglio. Da anni era un apprezzato calciatore e attualmente militava nella squadra del Castronno.

 

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.