Dolci perfetti e gustosi anche senza glutine

Coralie Ferreira firma "Dolci perfetti" per Nomos edizioni. «Il modo più sicuro per non consumare glutine è cucinare il più possibile pietanze fatte in casa ed evitare i piatti o i dolci industriali»

Dolci senza glutine

Plumcake di polenta con limone  e papavero, torta al cioccolato, noci pecan e crema al caffè, charlotte pere e cioccolato , crostata alle fragole o al cioccolato e caramello. Sono solo alcune delle 50 ricette contenute in “Dolci perfetti…senza glutine” (Nomos Edizioni) di Coralie Ferreira, un vero manuale di pasticceria francese che permette anche ai celiaci di non rinunciare al gusto.

L’autrice prima di dedicarsi ai singoli dolci spiega gli ingredienti da usare e quelli da evitare, a partire dal re dei cereali, ovvero il grano. «Il modo più sicuro per non consumare glutine – scrive Ferreira – è cucinare il più possibile pietanze fatte in casa ed evitare i piatti o i dolci industriali».

Possono invece trovar posto in dispensa la farina di riso, mais, grano saraceno e castagne solo per fare alcuni esempi. Stesso discorso per i lieviti, ammessi sono quelli di grano saraceno e quello in polvere senza glutine, così come la gomma di guar (una miscela di fibre di psillio e di gomma di acacia) che serve a dare struttura e morbidezza all’impasto. «È abbastanza facile – scrive l’autrice – sapere se un prodotto grezzo contiene glutine, le difficoltà si riscontrano con i prodotti che hanno una composizione varia».

La pasticceria senza glutine offre sapori nuovi ma richiede molta attenzione nella miscela dei vari tipi di farina, fecola e guar perché altrimenti  la consistenza della pasta puo’ risultare troppo fragile e friabile. Ma non c’è da preoccuparsi perché nella prima parte del libro l’autrice indica in modo preciso quantità e varietà di ingredienti per fare le basi.  Avvertenza: i dolci  senza glutine sono molto gustosi ma vanno consumati rapidamente perché tendono a seccarsi più velocemente.

Infine, le splendide fotografie di Aimery Chemin invogliano a cucinare e soprattutto a mangiare.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore