Un Natale indimenticabile grazie ad Alessandro

Alessandro Giani è morto e i suoi organi sono stati donati. In tanti ricordano la sua grande passione per il ciclismo, praticato fin da bambino. Si era occupato di sport anche nel Consiglio Comunale dei ragazzi

Alessandro Giani

Le giornate di festa in casa Giani si sono trasformate in una lunga attesa che si è conclusa nel pomeriggio del 25 con l’espianto degli organi di Alessandro. Questo inizierà in serata grazie al lavoro di tante diverse equipe mediche. Una volontà precisa da parte della famiglia che chiede anche di “rivolgere una preghiera per i genitori Daniela e Davide, per la sorella Serena e per Alessandro che renderà indimenticabile il Natale di tante famiglie”.

Cassano è in lutto per Alessandro Giani. Le notizie nella giornata di mercoledì 23 dicembre si erano rincorse, di fronte alle ultime ore del ragazzo nato nel 1997, morto in ospedale a Natale,  a due giorni dall’incidente alla cartiera di Cairate.

Il sindaco di Cassano Nicola Poliseno conosceva bene Alessandro. «La sua famiglia è molto attiva, artigiani ma anche molto attivi in città e nell’associazionismo. Quel che è successo si è saputo subito e ha davvero sconvolto tutta la città, quasi non ci credevamo. La decisione della famiglia di donare gli organi è una ulteriore dimostrazione di rispetto per la figura umana, così ha dato speranza ad altre persone. In questo momento non possiamo che affidarci a qualcosa di più grande, sperando che possa lenire il dolore della famiglia, che arriva in un periodo così particolare come è il Natale».

Aveva la bicicletta nel cuore, fin da quando era bambino. Nella città di Ivan Basso, Alessandro aveva esordito da bambino con i colori giallo-rosso-blu del Veloclub Cassano Magnago. Da juniores, nel 2014 a 17 anni d’età, era passato nelle file della Fagnano Nuova, nella vicinissima Fagnano Olona. Il presidente Walter Giani (che non è parente di Alessandro) è emozionato: «È stato con noi due anni, un ragazzo molto serio». Le foto in corsa, già quelle degli anni passati, da ragazzino, lo ritraggono altro e longilineo in sella, quasi a svettare nel gruppo.

Anche grazie alla sua passione per lo sport Alessandro era entrato a far parte del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Cassano Magnago, anche dopo la fine del “mandato” nei giorni scorsi aveva partecipato all’inaugurazione del campetto da calcio in sintetico. «Era un grande amante dello sport, era in quell’ambito e anche nell’attenzione all’ambiente che aveva dimostrato il suo interesse e la sua curiosità. Anche quella era stata un’esperienza che aveva vissuto con maturità» dice ancora il sindaco Nicola Poliseno.

gruppi Facebook “Sei di Cassano Magnago se…”  e “Questa è Cassano Magnago” hanno lasciato un messaggio per Alessandro. “Avevamo chiesto un regalo, aggrappati a una speranza che sapevamo essere flebile, quasi insensata. Avevamo chiesto, per il nostro Natale, di lasciarci Alessandro. Invece Alessandro, proprio il giorno di Natale, se n’è andato: troppo grande era la sfida anche per un combattente come lui. Quel volo, mentre insieme a due amici si trovava nella ex cartiera di Cairate, gli è stato fatale”.

La redazione di Varesenews si unisce al dolore della famiglia di Alessandro, dei suoi familiari e amici. Potete lasciare qui un saluto e una preghiera come richiesto dalla famiglia.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fabrizio 1965

    Cari Daniela, Davide e Serena questi giorni di dolore sono stati giorni di dolore di tante famiglie di vostri amici che con voi hanno condiviso la passione per le 2 ruote, i momenti di vacanza in montagna, le fatiche e tanti altri ricordi che rimarranno indelebili nel nostro cuore ……… Ale, la tua bontà d’animo e il tuo ricordo ci accompagneranno per sempre….. Fabrizio, Annalisa e fam.

  2. Scritto da Stefano97

    Non è un caso che Qualcuno ti abbia voluto al suo fianco proprio nel giorno della Sua nascita..
    È un onore esser stato tuo compagno di squadra, aver affrontato dure fatiche e salite, aver sudato insieme, nella vittoria e nella sconfitta. Ogni volta che risalirò in bici lo farò in memoria di te, come se ti avessi sempre di fianco. Non c’è modo più bello che ricordare un amico facendo quello che anche lui amava.
    Ciao Ale, riposa in pace
    Ste

  3. Scritto da Felice

    Questa notte ho vegliato fino alla morte un familiare nel reparto di terapia intensiva del Circolo. Non conoscevo Alessandro. So solo che il gesto di donare gli organi è di un altissimo livello morale, un gesto che farà rivivere il ricordo di Alessandro e che consentirà di far continuare la sua stessa vita facendo del bene, riportando alla vita altre persone.
    Quello che è stato fatto non è solo un regalo di Natale ma una prosecuzione di quello che Alessandro era, è la massima rappresentazione di tutti i suoi valori, di quello che pensava e di quello che faceva.
    Io sono ateo ma credo che certe esperienze come quella che tutti stiamo vivendo in queste ore facciano capire concetti prima d’ora sconosciuti come umanità e morale.
    In ricordo di Alessandro. Per non dimenticare.

  4. Scritto da giomar

    in un mondo egoista dove i valori sono spesso dimenticati,è proprio il caso di dire che gesti come questo fanno davvero rinascere,un grazie grande come il mondo ad Alessandro ed ai suoi genitori.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.