Rally dei Laghi, la vittoria si gioca su otto prove

Reso noto il programma della gara: confermata la prova show a Caravate, piloti tre volte sul Cuvignone. L'As Laghi ricorda Mauro Saredi

rally dei laghi

Manca circa un mese e mezzo alla gara automobilistica più amata e attesa in provincia di Varese, il Rally dei Laghi che quest’anno vedrà la disputa della propria edizione numero 25 nobilitata – come già anticipato – dalla presenza delle World Rally Car, le vetture con cui di disputa il Mondiale.

IL PERCORSO – Gli organizzatori dell’As Laghi diretti da Andrea Sabella hanno iniziato a diffondere una serie di notizie riguardo alla gara dell’11-13 marzo prossimo, delineando il numero delle prove, il loro chilometraggio e il loro dislocamento nell’Alto Varesotto. La grande conferma, inevitabile visto il successo di pubblico delle passate edizioni, riguarda la prova spettacolo “Colacem” tra Caravate e Gemonio, con tratti di strada che diventano un vero e proprio “stadio del rally” e permettono sia di prendere confidenza con le vetture sia di regalare agli appassionati un pomeriggio a contatto con bolidi e piloti.

Sabato 12, dopo la Colacem, ci sarà anche il primo Cuvignone, prova regina che poi attende i concorrenti anche domenica mattina come primo passaggio cronometrato (da 15 chilometri contro gli 11 della Ps2). Le altre prove sono il Sette Termini e la Valganna-Alpe: i due passaggi ciascuna di questi tratti uniti a un terzo “Cuvi” portano a otto il totale delle speciali per complessivi 91 chilometri cronometrati. Una riduzione rispetto al 2015 quando furono 103 i chilometri di gara suddivisi in 11 prove.

LE ISCRIZIONI – Sarà il prossimo giovedì 11 febbraio il giorno in cui l’As Laghi aprirà le iscrizioni al “Laghi”, concedendo anche uno sconto del 10% agli equipaggi che aderiranno nei primi tre giorni. Il termine per iscrivere la propria vettura è fissato in sabato 20 febbraio quando l’organizzazione si augura di avere un campo partenti forte di un centinaio di unità, come nella passata stagione.

rally dei laghi

Piloti e navigatori sono tra l’altro attesi al ristorante “Capanna Gigliola” di Laveno (si arriva da Vararo) nella serata di sabato 30: in una cena organizzata appositamente, Andrea Sabella e il suo staff spiegheranno nei dettagli le novità del “Laghi 2016” e saranno a disposizione dei partecipanti per rispondere a domande e curiosità di vario tipo.

RICORDANDO MAURO – La comunità rallystica varesotta è stata di recente colpita dal lutto per la morte di Mauro Saredi, uno dei forti piloti di scuola luinese, scomparso a inizio gennaio. Saredi sarà ricordato con un trofeo a lui dedicato, assegnato al vincitore della classe A7. Va ricordato che il “Laghi” ospita altri due riconoscimenti alla memoria: al vincitore assoluto va il “Trofeo Angelo Siccardi-Ernesto Redaelli” mentre al miglior under 25 va il “Francesco Ogliari”.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore