Salvini sospende Rizzi dalla Lega

Così il segretario del Carroccio: “Per il bene suo, della verità, della Lega e dei cittadini della Lombardia”

Prima le cinque riflessioni su facebook, poi la comunicazione ufficiale che segue la decisione sul “caso Rizzi” da parte del segretario della Lega Nord Matteo Salvini: sospensione.

Il consigliere regionale e presidente della commissione sanità in Regione Lombardia Fabio Rizzi, già senatore della Repubblica, è finito ieri agli arresti domiciliari per un’inchiesta sulla corruzione.

Il primo commento, il segretario del Carroccio l’ha affidato ai social: “Esco ora dal Parlamento Europeo e leggo degli arresti in Lombardia. Prima riflessione: chi sbaglia davvero, non merita la Lega” ha scritto sul suo profilo Facebook Salvini nella tarda mattinata di ieri.

varie

“Seconda riflessione: spero che le accuse si rivelino una bufala – continua Salvini – . Terza riflessione: spero che alcuni magistrati non siano in campagna elettorale, è accaduto già troppe volte.
Quarta riflessione: sono sicuro che l’eventuale errore di pochi non danneggi il lavoro delle migliaia di persone che ogni giorno mandano avanti benissimo gli ospedali in Lombardia.
Quinta riflessione: sono orgoglioso di essere il Segretario della Lega”.

A queste riflessioni è seguita la scelta di sospendere Rizzi dal partito. Come riporta l’Huffinghton Post, nella serata di martedì è arrivata l’ufficialità della decisione: “Per il bene suo, della verità, della Lega e dei cittadini della Lombardia, il consigliere Fabio Rizzi è sospeso dalla Lega Nord”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Febbraio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.