“Ma chi ruba i fiori dalle tombe?”

Cittadina di Cazzago denuncia l'ennesimo episodio di inciviltà: qualcuno al cimitero si appropria di mazzi di fiori e alberelli

Cimitero di Borsano (inserita in galleria)

La mente umana a volte è davvero imperscrutabile: perché mai si dovrebbero rubare i fiori al cimitero? Per portarli a casa e metterli sulla tavola in sala? Per portarli su un’altra tomba in un altro cimitero? Resta il fatto che ormai accade spesso di non trovare più i fiori nei vasi lasciati sulla tomba qualche giorno prima e a volte anche piccole piantine, come i cipressi,  sradicati dal terreno.

E’ quanto ha “denunciato” sulla pagina facebook Cazzago dopo il voto una cittadino del paese, Raffaella, che ha scritto: “Scrivo per lamentare l’ennesimo episodio di inciviltà e di più becera ignoranza che, purtroppo, si sta ripetendo sempre più spesso nel nostro piccolo paese come altrove. Gente che, senza il più ben che minimo rispetto per la sofferenza altrui e in assenza di qualsivoglia scrupolo morale, ruba i fiori al cimitero; magari solo per risparmiare qualche euro e abbellire il proprio giardino di casa”.

La protesta non è caduta nel vuoto e alcuni hanno commentato raccontando episodi simili. Non c’è rimedio, purtroppo, tranne quella di diffondere la voce.

Roberta Bertolini
roberta.bertolini@varesenews.it

Cerco di essere i vostri occhi e la vostra voce. Se pensate che quello che stiamo facendo meriti di essere sostenuto, abbonatevi a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.