Una corsa per Maria Stella, che ha vinto contro la violenza

La prima memorial dedicata ad una donna amata che ha combattuto contro il male

Avarie

«La storia di una donna speciale alla quale dedichiamo la nostra corsa». Questa donna si chiamava Maria Stella e a lei Cavona, frazione di Cuveglio, dedica una corsa podistica per le vie di questo piccolo borgo proprio sotto il Campo dei Fiori: un percorso aperto a tutti sulla distanza di 4 e 6 chilometri con premi per tutti i partecipanti dove il costo del pettorale è di 5 euro interamente dedicati alla L.I.L.T (Lega Italiana Lotta Tumori) sezione Valcuvia.

Una malattia ha posto fine alla sua vita a soli 49 anni: lavorava in una casa di cura della zona, amata e apprezzata da amici, parenti e utenti della struttura.

Perché questa corsa, perché dedicata a Stella? «Perché Maria Stella ha subito violenza, con gravi conseguenze, e dopo una lunga battaglia ha avuto giustizia – scrive la sorella Eleonora – . Purtroppo una breve malattia l’ha portata via il 28 ottobre 2015. Una donna incredibilmente bella che ha vissuto cose dell’altro mondo in questo mondo, per questo vogliamo ricordarla così. Dal buio delle disperazione ha trovato la forza della rinascita, lenta, nient’affatto scontata: a rende possibile questo è stata l fede e il perdono».

Per partecipare alla corsa è possibile iscriversi telefonando a Vittorio Ciresa 348.8255716.
Ritrovo ore 9 del 5 marzo al campo sportivo di Cavona.

di
Pubblicato il 01 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.