Cassani presenta la giunta: “Voglio correttezza, non perfezione”

Quattro donne e tre uomini nella giunta di Andrea Cassani: "A tutti loro chiederò che siano onesti, trasparenti e che si dedichino alla città"

La nuova giunta di Andrea Cassani

E’ stata presentata sabato 9 luglio la giunta che per i prossimi anni guiderà la città di Gallarate a fianco del sindaco Andrea Cassani. Quattro donne e tre uomini sono stati nominati assessori per quella che «è in assoluto la giunta più giovane della storia della città, con un’età media di 41 anni».

Galleria fotografica

La nuova giunta di Andrea Cassani 4 di 24

Ai nuovi assessori «non chiederò di essere perfetti -dice Cassani- ma pretenderò che siano onesti, trasparenti e che si dedichino alla città». Proprio per questo il primo cittadino invita a «giudicarci da quello che faremo, non dai pregiudizi» ma non nasconde il peso avuto dalle segreterie di partito sulle sue scelte: «io non intendo la politica come un peso ma come uno strumento e così all’interno all’interno dei nomi suggeriti dai partiti ho selezionato gli uomini e le donne migliori -ha precisato- e anche se qualche problema c’è stato ne siamo usciti con una giunta valida e competente».

In questo quadro la giunta diventerà immediatamente operativa e in agenda c’è già la prima riunione, fissata per mercoledì. «Inizieremo da questioni abbastanza tecniche -annuncia Cassani- con la sospensione dell’appalto per la nuova biblioteca e il suo stralcio dal piano delle opere» mentre poi si continuerà con provvedimenti ben più evidenti, a partire dalla «riduzione del 20% delle tariffe dei parcheggi pubblici». Nell’agenda c’è anche la questione della sicurezza con l’idea di «dedicare ai servizi di prevenzione le forze della Polizia Locale, tamponando gli spostamenti con ausiliari della sosta scelti tra i disoccupati».

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 09 luglio 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La nuova giunta di Andrea Cassani 4 di 24

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore