“Niente più servizio scuolabus e il Comune non fa nulla”

Alcune mamme replicano alle dichiarazioni del sindaco Galimberti: "Il pullmino è stato soppresso subito, a scuola appena cominciata. Il guasto del mezzo non verrà riparato e al pedibus dovremo pensare noi"

scuolabus apertura

“Il sindaco di Buguggiate non ha detto tutta la verità: il bus scolastico è stato soppresso tre giorni dopo l’inizio della scuola. A parer nostro il Comune si è reso conto che i bambini erano troppo pochi e quindi ha ritenuto che non fosse il caso di darsi da fare per riparare lo scuolabus quando si è guastato“.

Non sono poche le mamme di Buguggiate impensierite dalla decisione del sindaco Cristina Galimberti di non investire denaro sul servizio di trasporto scolastico utilizzato quest’anno soltanto da tredici bambini. Le famiglie che avevano iscritto, a giugno, i bambini si sono trovate “appiedate”, nel vero senso della parola e alcune hanno dovute ricorrere al pre-scuola, non riuscendo a portare i figli in auto.

Lettera Buguggiate“Il disagio è notevole – dice ancora una mamma – e crediamo che il sindaco non abbia alcuna intenzione di risolvere il problema, com’è scritto chiaro sulla lettera che abbiamo ricevuto a scuola appena cominciata.

Si parla di difficoltà economica del Comune e si dice con chiarezza che la soppressione del servizio porterà delle difficoltà oggettive nella gestione famigliare ma che si ritene che la decisione sia stata assunta nell’interesse dell’intera comunità di Buguggiate. 

Non ci pare che qualcuno stia cercando una soluzione quindi, anzi viene anche scaricato su di noi l’organizzazione del pedibus. La troviamo una situazione assurda e purtroppo non vediamo via di uscita. Ma almeno il sindaco si assuma le sue responsabilità”.

“E i problemi non sono solo quelli. Anche il servizio mensa è partito con una confusione totale: risultiamo tutti morosi ma il sistema di pagamento non è ancora stato attivato, ci arrivano sollecitazioni e noi non sappiamo dove e come versare i soldi. No davvero, c’è qualcosa che non va. I nostri figli meriterebbero un po’ più di attenzione”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Settembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.