Cristina Bellon è la prima “libraia per un sabato”

Un giorno di incontro tra lettori e autori, un momento per presentarsi e scambiarsi consigli letterari: successo fin dal primo appuntamento, con la critica letteraria e giallista

libraio per un sabato

Un successo senza precedenti, quello della Libreria Mondadori di via Morosini, che il 15 ottobre ha dato il via a una nuova iniziativa culturale “Libraio per un sabato”.

«Speravamo in un successo… ma è stato un trionfo» dice con entusiasmo Elena Lucchesi, che da molti anni gestisce la libreria. «Smettiamola di dire che gli italiani non leggono. Leggono e leggono bene. Quello che cercano è un rapporto diverso, più diretto, e noi siamo riuscite in questa impresa».

A inaugurare la catena di eventi è stata Cristina Bellon con il nuovo romanzo “L’uomo che non sono”, edito da Cairo. La storia del cambiamento di uomo raccontato sul filo di un’intensa narrazione. «È forse a un cambiamento che aspirano i lettori varesini» ha detto Cristina Bellon, opinionista e critica letteraria, ma anche autrice a sua volta, finalista nel concorso letterario GialloStresa 2014. «Ho conosciuto tanta gente interessata alla lettura e curiosa di sapere cosa avevo pubblicato. Non ho parlato a una platea, ma direttamente alle persone, guardandole negli occhi. Mi sono sentita come i pionieri, che, giunti nel Far West, videro fertili pianure libere e ricchi giacimenti di oro. Questa deve essere la nuova frontiera per la promozione e la vendita dei libri. È stata una delle esperienze più belle della mia vita».
Alle 19,30, prima di chiudere la serranda, Elena Lucchesi e i suoi collaboratori hanno applaudito la “Libraia per un giorno”. Qualche lacrima di commozione e una promessa solenne: dobbiamo farlo ancora.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 16 Ottobre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.