Club Italia a un passo dal capolavoro

La capolista Bergamo batte le azzurrine solo tiebreak dopo aver rischiato grosso. Grande prova di Botezat

club italia pallavolo

Grande prestazione per le azzurrine del Club Italia CRAI che sul campo della capolista Foppapedretti Bergamo, sfiorano la vittoria aggiudicandosi i primi due set ma non riuscendo poi a gestire il vantaggio. Le ragazze di coach Lavarini portano a casa due punti e il risultato finale 3-2 (25-27, 15-25, 25-15, 31-29, 15-12) che le mantiene in testa alla classifica di Serie A1.

Battuta e muro sono i fondamentali che trascinano le azzurre, capaci di mettere in difficoltà fin dall’inizio le avversarie (a cominciare da Sylla) e di piazzare ben 16 muri-punto. Protagonista della partita è Alexandra Botezat, che mette a segno 6 muri, un ace e 5 attacchi vincenti. In attacco brilla Paola Egonu, autrice di 35 punti con il 52%, ma è eccellente anche la prova di Elena Perinelli (16 punti con il 42%, 3 muri e 72% in ricezione). Da sottolineare l’efficacia dei turni di servizio di Marina Lubian, ma anche la buona gara di tutte le azzurre, tatticamente ordinate e meno fallose delle avversarie. Per la Foppapedretti a girare la partita è l’ingresso di Alessia Gennari che partita dalla panchina, chiude con un bilancio di 20 punti, di cui 10 nel solo terzo set e uno stratosferico 57% senza errori. Il Club Italia CRAI tornerà in campo giovedì 8 dicembre, nella speciale cornice del Palazzetto dello Sport di Cagliari per l’anticipo della nona giornata contro la Metalleghe Montichiari.

LA PARTITA – Il primo set inizia in assoluto equilibrio ma due errori azzurri e un attacco di Skowronska regalano alla Foppa il primo break (11-8); dopo il time out però Perinelli e Lubian pareggiano sull’11-11. Riprende la lotta punto a punto che porta le squadre ai vantaggi fino al muro del 25-27 messo a segno da capitan Perinelli.
Nel secondo parziale Lubian ed Egonu trascinano le compagne sul 4-7, poi Botezat incanta la platea del PalaNorda con un muro e un attacco vincenti (12-19). Lavarini inserisce Mori in palleggio, ma il muro azzurro è stratosferico: chiude Botezat a muro 15-25.

Bergamo inizia il terzo set in vantaggio (6-4) e poi scappa sul 16-9. Il Club Italia sbaglia qualcosa di troppo e incassa il 20-12 di Gennari che sigla il 25-15 che riapre la gara.
Nel quarto parziale, dopo il tentativo di fuga iniziale firmato Egonu (1-3), è Guiggi a ribaltare il punteggio (8-6). Un pallonetto vincente di Perinelli tiene avanti le azzurre (16-19), ma la Foppa non molla e si rifà sotto sul 18-20. Il muro di Egonu stoppa la rimonta orobica sul 22-24 ma qui sale in cattedra Guiggi, che annulla entrambi i match point. Ai vantaggi ci sono altre due chance per il Club Italia (25-26, 26-27), poi al quarto tentativo è Skowronska a siglare il 31-29 che manda l’incontro al tie break.

IL TIE BREAK – Nel set decisivo Bergamo prova a staccarsi subito sul 3-1, ma Perinelli raggiunge e supera le avversarie con due mani-out, e l’errore di Skowronska vale il 3-5. Partenio riconquista la parità sul 6-6 e a cavallo del cambio di campo Partenio trova il nuovo vantaggio (9-7). Le azzurre non mollano (11-10) ma Gennari, dopo uno scambio interminabile, firma il punto del 14-11 e sempre la numero 6 regala la vittoria in rimonta alla Foppapedretti sul 15-12.

LE PAROLE – A fine partita è soddisfatto della prestazione delle sue ragazze coach Lucchi: «Abbiamo giocato due set di alto livello, peccato solo non aver chiuso quando ne abbiamo avuto la possibilità. Sono molto contento di come abbiamo approcciato la gara, soprattutto nella fase break point, dovevamo fare bene lì e l’abbiamo fatto. Stiamo imparando a gestire bene anche gli errori. A fine partita ho fatto personalmente i complimenti ad Alessia Gennari perché credo che abbia veramente girato la partita da sola; le altre siamo stati bravi a metterle in difficoltà, contro di lei c’è stato poco da fare e mi fa piacere rivederla a questi livelli».

Foppapedretti Bergamo-Club Italia CRAI 3-2 (25-27, 15-25, 25-15, 31-29, 15-12)

Bergamo: Mori, Suelen (L), Partenio 14, Popovic 5, Gennari 20, Cardullo, Guiggi 17, Venturini ne, Paggi 4, Lo Bianco 4, Sylla 3, Skowronska 23.
Club Italia: Enweonwu ne, Perinelli 16, Morello ne, Lubian 10, Ferrara, Orro 3, Piani, De Bortoli (L), Mancini, Arciprete ne, Melli 8, Botezat 12, Bulovic ne, Egonu 35.
Arbitri: Sessolo e Zucca.
Note. Bergamo: battute vincenti 1, battute sbagliate 12, muri 8. Club Italia: battute vincenti 4, battute sbagliate 10, muri 16. Spettatori 1404.

Gli altri risultati: Montichiari-Conegliano 1-3, Modena-Casalmaggiore 2-3, Monza-Novara 1-3, Scandicci-Bolzano 3-2, Bergamo-Club Italia 3-2, Busto-Firenze 0-3.

La classifica: Bergamo 20, Casalmaggiore 19, Conegliano e Scandicci 17, BUSTO ARSIZIO 16, Novara 14, Firenze 11, Modena 10, Bolzano 8, Monza 6, Montichiari, CLUB ITALIA 3.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore