È morto Vittorio Ponti

Primo cittadino per due mandati. Ha ricoperto alcuni incarichi nel settore pubblico e in ambito sportivo ed è stato manager di aziende importanti, tra cui la Ignis di Borghi

angera varie

Si è spento nella serata di ieri, all’età di 85 anni, l’ex sindaco di Angera, Vittorio Ponti.

Primo cittadino per dieci anni con la lista civica “Per Angera”, dal 2001 al 2011 e consigliere per un anno, durante la giunta Cogliati, era una persona conosciuta e stimata da molti. La sua esperienza politica, ad Angera, iniziò però negli anni Cinquanta quando ricoprì la carica di vicesindaco. Fu inoltre, in passato, anche presidente del Carlo Ondoli. 

L’attenzione per la politica cittadina e la voglia di impegnarsi non lo hanno mai abbandonato anche dopo la decisione di lasciare il suo incarico pubblico. Alle ultime elezioni scelse di non partecipare ma chi lo conosceva bene racconta di lunghe discussioni, anche recenti, sulle vicende di attualità e del suo desiderio di vedere ultimata l’opera a cui forse teneva di più ma che è stata anche la causa di problemi e delusioni, la scuola materna di via Arena.

biblioteca angera

Vittorio Ponti era un uomo di grande cultura, una persona dal carattere forte, a volte non semplice ma anche dalla grande passione e generosità (è stato tra i primi a scegliere di lasciare il proprio compenso da sindaco in comune e ha contribuito allo sviluppo di alcune realtà associative cittadine). Amministratore esperto aveva lavorato nel privato come manager in molte aziende, tra cui la Ignis dove era stato stretto collaboratore di Borghi, la Zanussi e la Ercole Marelli. Aveva lavorato anche per la direzione del Corriere della Sera e come dirigente anche in ambito sportivo: è stato infatti amministratore delegato del Varese Calcio, rappresentante di Lega B della Federazione gioco calcio e presidente della Gazzetta dello Sport.

I funerali si terranno sabato 31 dicembre, alle 10.30, nella chiesa parrocchiale di Angera.

 

di mariacarla.cebrelli@varesenews.it
Pubblicato il 29 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore