L’influenza intasa il PS. L’ospedale blocca i ricoveri

È stato un weekend molto intenso per il personale del pronto soccorso di Varese. Molti i pazienti arrivati con i sintomi influenzali. Esaurite le barelle, è scattato il blocco dei ricoveri programmati

Pronto soccorso, è di nuovo caos

Sono di nuovo bloccati i ricoveri programmati all’ospedale di Varese. Dopo tre giorni di grande afflusso al pronto soccorso, questa mattina, martedì 27 dicembre, è scattato il livello 2 del piano di contenimento della barellaia. 

Sabato, domenica e lunedì scorsi, il personale è stato chiamato a gestire un numero crescente di pazienti, molti dei quali sono rimasti in attesa di un letto in reparto. La causa principale è stata l’influenza che è arrivata come era stato annunciato.

Nella giornata di sabato si sono presentati 136 utenti di cui 31 sono stati trattenuti per ricovero. A Natale l’afflusso è stato più elevato: 174 persone di cui, per 39, è stato disposto il ricovero. Ieri il picco con 185 accessi di cui 30 da ricoverare. Il turn over dei letti in corsia, a causa anche delle feste, non è riuscito ad assicurare un  ricambio adeguato alle richieste del pronto soccorso. Così si è alimentata la “barellaia” che questa mattina ha portato al blocco dei ricoveri programmati.

Grande lavoro anche all’ospedale Del Ponte dove i pediatri di turno sono stati chiamati a gestire un flusso incessante di piccoli ammalati. Anche in questo caso, le principali cause sono state l’influenza, infezione delle vie aeree, piuttosto che le enteriti. Sia domenica 25 che lunedì 26, sono arrivati al punto di primo intervento pediatrico di piazzale Biroldi 68 bambini contro una media annua di una cinquantina di casi nei giorni del fine settimana.
Nessun caso grave e i bimbi sono stati ricoverati nei presidi aziendali: soprattutto al Del Ponte ma anche a Cittiglio e a Tradate.

di
Pubblicato il 27 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore