Missione compiuta, la BPM Sport Management elimina il Vasutas

A Busto la squadra di Baldineti supera 11-6 gli ungheresi e vola alle semifinali di Euro Cup, unica italiana rimasta in corsa

Bpm Sport Management - An Brescia 8-8

La BPM Sport Management guadagna la semifinale di Euro Cup, la seconda manifestazione per importanza della pallanuoto continentale, battendo anche nella gara di ritorno dei quarti gli ungheresi del Vasutas. Alle “Manara” di Busto la squadra di Gu Baldineti vince per 11-6 e conferma così il successo – di una sola rete – ottenuto a Budapest, guadagnando il lasciapassare per il prossimo turno, nel quale sarà l’unica formazione italiana dopo le eliminazioni di Posillipo e Napoli.

Partita tutta di testa per i “Mastini” che, spinti anche dal gran pubblico di Busto, si portano avanti 3-1 nella prima frazione grazie a Blary (in superiorità), Gallo e Mirarchi, mentre il momentaneo 2-1 arriva per mano di Letay. Ma è nel secondo quarto che la BPM “gira” la partita e l’intero quarto di finale: prima si rispondono Razzi e Csapo, poi Petkovic va due volte a segno e Longo aggiungela rete del momentaneo 8-2, appena appannato dalla seconda marcatura di Csapo e dal rosso diretto che esclude Jelaca dai giochi.

Cambio vasca quindi sull’8-3 e successiva gestione da parte della Sport Management che impatta gli ultimi due parziali (di Razzi, Blary e ancora Razzi le marcature bustocche), ammortizza le uscite per falli di Valentino, Gitto e Gallo e chiude tra gli applausi del pubblico che ora attende di conoscere l’avversaria della semifinale. Ancora in lizza ci sono Jadran Carine, Ferencvaros e Digi Oradea.

«Non era una formalità e i nostri avversari lo hanno dimostrato lottando fino alla fine – ha dichiarato coach Gu Baldineti al termine dell’incontro – Abbiamo giocato molto bene i primi due tempi nei quali siamo riusciti a prendere un bel margine sul Vasutas. Nella seconda parte, poi, siamo stati decimati dalle espulsioni. Sono veramente felice del passaggio del turno soprattutto per la società perché merita grandi traguardi, ma voglio fare una dedica speciale ad Andrea Razzi, che ha festeggiato il suo compleanno con una grande tripletta».
E proprio il capitano Razzi conferma la soddisfazione: «Passare il turno oggi significa moltissimo per la squadra, la società, ma anche per la città di Busto Arsizio. È incredibile il calore mostrato dai nostri tifosi, i quali ormai ci seguono anche in trasferta. Vogliamo regalargli altre vittorie come quella di stasera».

Infine, è raggiante anche il presidente Tosi: «Sono felice per la qualificazione, ma soprattutto perché vedo un gran gruppo, unito, coeso, e con i nuovi che si sono inseriti molto bene. Da applausi anche lo spirito di sacrificio dei ragazzi. Basta vedere il match di oggi quando sul finale di gara, decimati dalle espulsioni, il coach ha fatto entrare il giovane Casieri che ha mostrato grande personalità, e Arnaldo Deserti, non al meglio a causa di un infortunio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore