Picchiarono e molestarono un’educatrice, tutti condannati

I quattro minorenni, arrestati il 12 agosto scorso, sono stati condannati a un massimo di tre anni di reclusione. La vittima sottoposta per una notte a torture ed abusi

apertura abusi minorenne

L’hanno picchiata con un bastone, hanno tentato di violentarla, l’hanno palpeggiata pesantemente, minacciata con un coltello e le hanno gettato l’urina in faccia. E’ stata una notte di incubo e violenza quella trascorsa lo scorso marzo a Busto Arsizio per una educatrice di 30 anni, una ragazza che quella sera era in servizio di turno in una comunità minori ed è stata praticamente sottoposta ad angherie e quasi sequestrata da 4 ragazzi minorenni, tutti italiani, della struttura.

Ora i quattro ragazzi, arrestati il 12 agosto scorso, sono stati condannati a pene comprese tra i 2 anni e 2 mesi e i 3 anni e 2 mesi di reclusione.

Lo ha deciso il giudice del Tribunale per i Minorenni di Milano Marilena Chessa, che non ha concesso l’istituto della ‘messa alla prova’ ai giovani, accusati di avere abusato sessualmente della 30enne, il 17 marzo scorso. (Qui cosa prevede la sospensione del procedimento con messa alla prova dell’imputato)

L’accusa di violenza sessuale è aggravata dal ruolo di incaricato di pubblico servizio ricoperto dalla donna vittima dell’aggressione. I quattro, due dei quali si trovavano nel carcere minorile Beccaria, saranno trasferiti in comunità terapeutiche.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Febbraio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.