Case Aler di via Boccaccio, Alfieri porta la questione in Consiglio regionale

L'esponente democratico ha chiesto delucidazioni sulla decisione di far pagare i parcheggi ai condomini e sui problemi di manutenzione degli stabili gestiti dall'ente che gestisce gli alloggi popolari

aler busto arsizio

Non solo la questione parcheggi a pagamento recentemente emersa, ma anche le manutenzioni delle abitazioni Aler a Busto Arsizio. È su questi due punti che il Consigliere regionale del PD Alessandro Alfieri chiede alla Giunta regionale spiegazioni.

Il caso è quello degli stabili di via Boccaccio 61 a Busto Arsizio di proprietà e gestiti da Aler Varese, Como, Monza Brianza e Busto Arsizio e quindi di competenza regionale. «Numerose segnalazioni degli inquilini raccolte dai consiglieri comunali democratici – spiega Alfieri – lamentano il fatto che Aler avrebbe messo i blocchi ai parcheggi liberi presenti all’interno del complesso chiedendo ai condomini un ulteriore pagamento di 30 euro al mese per poter disporre di un posto auto: in totale 360 euro all’anno. Una cifra ovviamente sproporzionata rispetto alla situazione reddituale dei condomini». Rispetto ai parcheggi è emersa anche una questione di sicurezza dato che «i garage sono privi di cancello ed è quindi possibile accedere alla scala interna che porta direttamente di fronte alle porte di casa».

Ma le segnalazioni arrivate non sono limitate alla questione parcheggi e riguardano anche «la manutenzione degli stabili con appartamenti con gravi infiltrazioni d’acqua che arrivano dalle tubature del palazzo, di appartamenti privi di acqua calda e di altri che non ricevono il segnale tv dall’antenna condominiale».

Per questo Alfieri ha presentato un’interrogazione in cui chiede alle Giunta e all’assessore Sala “quali azioni intende intraprendere la Giunta per fare in modo che le situazioni relative ai parcheggi condominiali, agli accessi al complesso e alla manutenzione degli alloggi di via Boccaccio 61 a Busto Arsizio vengano prese in carico dalla ALER competente e risolte”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore